Politica

Senato, gli elettori al portavoce Lucidi (M5S): "Ora dicci se hai votato per Grasso"

Il post di Beppe Grillo sui senatori del movimento che avrebbe votato l'esponente del Pd ha dei riflessi anche in Umbria: il senatore Lucidi incalzato sul web ma per il momento nessuna dichiarazione di voto

Il Movimento 5 Stelle dell'Umbria è dalla sua fondazione quello più legato la verbo di Beppe Grillo e quindi non ha avuto mai né scomuniche né problemi interni. Complice anche, in questa fase, un governo di centrosinistra in Umbria che viene visto come una forma clientelare, anti-ambiente e di vecchia politica. Da qui anche la facilità di non subire, come invece accaduto ad altri movimenti in Regione guidate dal centrodestra, anche a livello di Camera e Senato le pressioni di un partito Democratico che vuole invece un'alleanza su alcuni punti per dare un Governo al Paese. Ma la richiesta di chiarezza sul voto al Senato di una ventina di senatori-cittadini del Movimento a Grasso ha anche contagiato  anche la parte umbra dei grillini. In particolare si attendono risposte chiare su come abbia votato il senatore-cittadino-portavoce Stefano Lucidi che per il momento non è intervenuto né sul suo facebook né nel diario del Senato presente sul sito regionale dei 5 Stelle. Eppure le richieste non mancano  se si gira per la rete dopo il diritto alla trasparenza imposto da Beppe Grillo contrario a qualsiasi voto al Pd o ad uno dei suoi candidati. Ecco solo alcuni dei post:

"Buonasera Stefano, da elettore del m5s Umbria vorrei sapere se hai votato scheda bianca o hai votato Grasso alla presidenza del senato".

"Mi unisco alla richiesta di Matteo. Ti ho votato da Narni e sto difendendo l'operato dei miei rappresentanti sulla mia pagina facebook, sul posto di lavoro, perchè noi ci stiamo mettendo la faccia. Vorrei sapere come hai votato oggi, e in base a cosa hai fatto la tua scelta: decisione dall'alto, unanimità, hai scelto la maggioranza, hai fatto una telefonata a casa e ti sei consultato con gli elettori del tuo palazzo. Io pretendo di sapere come hai votato e perchè. Se dobbiamo marciare insieme, voglio sapere adesso subito chi sei. Solo così, conoscendovi, possiamo portare avanti insieme la battaglia".

"Non condivido il verbo "tradire" che ha un sapore stantio e sa di linguaggio e quindi di pensiero assolutista! Ho votato il movimento, condivido le posizioni di Grillo, gradirei maggior rispetto anche per le opinioni differenti, la rivoluzione di cui vogliamo essere portatori è, in primis, culturale. Buon Lavoro ai nostri ragazzi in parlamento!".

"...io spero che abbia votato scheda bianca  Schifani fa SCHIFO..."

"Tutti noi ci abbiamo messo e ci mettiamo la faccia. Crediamo in voi, non dimenticatelo per favore".

"CHI SONO I SENATORI INFAMI NOME E COGNOME FUORI DAL MOVIMENTO".

"Che ci sia dibattito è assolutamente salutare. Che ci siano delle linee guida di mandato da rispettare è vincolante al vostro ruolo di essere PORTAVOCE di chi vi ha eletti.  La discriminante che individuo è: se vi è una scelta forzosa da fare. VA FATTA. Senza inciuci o compromessi, senza sottobanco, assumendosene la responsabilità Vi ricordo il libro "LA SCELTA DI SOPHIE": si fanno scelte, del cui onere ognuno se ne assume una responsabilità". 

Ma per il momento non ci sono dichirazioni del senatore cittadino nonostante siano ormai passate quasi 24 ore dalla votazione e una ventina di ore dal posto notturno di Grillo. E' prevista invece una diretta streaming - oggi 17 marzo - per i due deputati umbri: Tiziana Ciprini e Gallinella per fare il punto sulla prima settimana di lavori alla camera. Almeno loro possono passare una prima domenica da porta-voci senza particolari tensioni.

.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senato, gli elettori al portavoce Lucidi (M5S): "Ora dicci se hai votato per Grasso"

PerugiaToday è in caricamento