Montefalco, la Lega contro Pd e M5s: "Ottimo lavoro del centrodestra, è un modello per tutto il Centro Italia"

I parlamentari del Carroccio: "Infangano uno dei borghi più belli dell'Umbria per colpire la Tesei"

Il capitolo "il bilancio del Comune di Montefalco e i suoi riflessi sulla politica regionale" è solamente cominciato. Dopo l'approvazione del rendiconto 2019 con 4,2 milioni di disavanzo tecnico e il primo giro di sportellate tra l'opposizione di Palazzo Cesaroni e la maggioranza della presidente Donatella Tesei, con l'intervento dell'attuale sindaco della città, ecco che spunta il nuovo paragrafo: i parlamentari della Lega contro il Partito Democratico e il Movimento 5Stelle. E comincia così: "Quando parlano di Montefalco e di Donatella Tesei, gli esponenti di PD e Movimento 5 Stelle dovrebbero sciacquarsi la bocca. Basta gettare fango su uno dei borghi più belli e attrattivi della Regione Umbria". Un paragrafo firmato da Virginio Caparvi, Riccardo Augusto Marchetti, Valeria Alessandrini, Luca Briziarelli, Barbara Saltamartini, Simone Pillon e Stefano Lucidi. 

E no, non ci vanno leggeri: “Le continue bugie fatte circolare in queste ultime settimane  - scrivono - testimoniano la pochezza delle forze di opposizione e il rancore che esse riserbano per le recenti sconfitte elettorali. Il loro è un parlare per sentito dire, uno strumentalizzare fatti e situazioni, un continuo ciarlare per non dire niente, evitando accuratamente di fornire ricostruzioni dettagliate su quanto accaduto". Ancora i parlamentari del Carroccio: "Immaginiamo che nessuno di loro si sia mai recato a Montefalco negli ultimi anni e nessuno di loro si sia accorto dell’ottimo lavoro svolto dai governi di centrodestra in fatto di valorizzazione del territorio, promozione turistica e rilancio di un centro storico divenuto un modello non solo per l’Umbria, ma per tutto il centro Italia".

Montefalco, dicono i leghisti, "è un fiore all’occhiello per la nostra regione e dispiace che ci sia qualcuno di un così basso livello politico, morale e culturale, desideroso di infangare un intero paese solo per colpire strumentalmente l’avversario di turno".

Infine, conclusione del Carroccio con riferimento alle elezioni amministrative: "Immaginiamo che nessuno degli esponenti di PD e 5 Stelle abbia mai parlato con i cittadini, i commercianti e gli imprenditori del paese umbro. Quegli stessi cittadini che dopo 10 anni di governo Tesei hanno deciso di premiare il percorso intrapreso dal centrodestra eleggendo l’ex vicesindaco, oggi primo cittadino, Luigi Titta. Se davvero la situazione fosse come la descrivono PD e 5 Stelle, davvero si sarebbe verificato quel risultato alle amministrative?". 

Arrivederci al prossimo paragrafo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento