menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marijuana terapeutica anche in Umbria: manifestazione sotto la Regione, c'è la legge ma manca il più...

Radicaliperugia ed Alternativa riformista Umbria hanno promosso una manifestazione per velocizzare l'attuazione della legge regionale a favore dei malati. Ecco perchè al momento il provvedimento approvato è ancora fermo al palo


Radicaliperugia ed Alternativa riformista Umbria hanno promosso una manifestazione per lunedì 19 gennaio ore 15,30 di fronte alla sede della Giunta Regionale dell’Umbria in corso Vannucci a Perugia per l’attuazione della legge regionale su somministrazione ad uso terapeutico dei farmaci cannabinoidi. Legge - proposta dal capogruppo di Rifondazione Damiano Stufara - che è stata votata a maggioranza ma che ancora non è stata resa operativa.

"Questa legge - spiegano i Radicali perugini - non può attuarsi pienamente se non viene nominato un comitato tecnico-scientifico previsto all’articolo 6 ? a cui spetta di definire i protocolli attuativi della legge ?  i cui termini per la nomina sono scaduti da oltre 6 mesi. E’ in gioco la salute e la qualità della vita di persone affette da gravi malattie che non possono permettersi di aspettare per le inefficienze e le inerzie degli organi preposti. In particolare chiediamo che vengano attuate le indicazioni del ministero della Salute sull’impiego e importazione di alcune specialità medicinali come il Sativex o il Bedrocan e simili".

Gli organizzatori dell'evento chiedono anche che venga previsto che tutti i medici, nei limiti previsti dalla normativa nazionale e regionale, possono prescrivere le preparazioni magistrali a base di cannabis. "Basti ricordare che il Sativex - concludono gli organizzatori della manifestazione - è indicato come trattamento per alleviare i sintomi in pazienti adulti affetti da spasticità ? da moderata a grave ? dovuta alla sclerosi multipla (SM) che non hanno manifestato una risposta adeguata ad altri medicinali antispastici; basti ricordare che il bedrocan o bediol (Cannabis sativa inflorescenze femminili essiccate) è utile nella terapia della Sclerosi Multipla, nell’inappetenza da chemioterapia o HIV e nel trattamento del dolore o, a qualsiasi altra indicazione terapeutica di cui sia presente sufficiente letteratura scientifica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento