Politica

Maggioranza e opposizione uniti: no ad una Umbria Jazz itinerante: "La sua sede è a Perugia"

La risposta del consiglio comunale di Perugia dopo il voto a favore del consiglio regionale che vuole una Umbria Jazz divisa in diverse città

Approvata all’unanimità la mozione urgente presentata lo scorso 3 agosto dalla maggioranza di centrodestra sulla questione del mantenimento dell’attuale format della manifestazione Umbria Jazz, volta a scongiurare l’ipotesi di un festival “itinerante”. Dopo il voto a favore dell'emendamento da parte del consiglio regionale con cui si prevede l’ipotesi di trasformare UJ in manifestazione itinerante, i consiglieri hanno presentato la mozione, ritenendo la circostanza inaccettabile, non per una questione di campanilismo, ma perché Umbria Jazz è nata ed è parte dell’identità della città. 

"Spostare i vari eventi altrove – sempre secondo quanto esposto nel documento - significherebbe sia snaturare la manifestazione con conseguente riduzione delle presenze, sia determinare una crescita esponenziale dei costi di organizzazione. Si chiede, pertanto, all’Amministrazione di ribadire l’opportunità che la rassegna mantenga il format attuale, concentrato nella città di Perugia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioranza e opposizione uniti: no ad una Umbria Jazz itinerante: "La sua sede è a Perugia"

PerugiaToday è in caricamento