menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, in pista anche l'imprenditrice Teresa Severini: "Mi metto a disposizione per contribuire alla nuova Umbria"

Teresa Severini, è entrata ufficialmente in campagna elettorale spiegando sui social i motivi di questo nuovo impegno politico e dell'appoggio alla candidata presidente Tesei

L'ex assessore alla Cultura di Perugia e imprenditrice impegnata nel mondo del vino e della ristorazione, Teresa Severini, è entrata ufficialmente in campagna elettorale - la sua prima da candidata in cerca di preferenze - spiegando sui social i motivi di questo nuovo impegno politico e il perchè ha scelto di correre per la candidata presidente del centrodestra Donatella Tesei. 

Ecco il suo appello agli elettori-cittadini dell'Umbria. 

di Teresa Severini

Da sempre convinta che nella vita, nel lavoro e nei rapporti umani occorra esporsi assumendosi ogni relativa responsabilità, provo a concorrere alla costruzione di un futuro possibile per la nostra regione.

Le prospettive della comunità si definiscono attraverso un impegno attivo e concreto senza attendere nella speranza passiva che siano altri a segnare percorsi e possibili risultati. In coerenza con questi principi, ho deciso di candidarmi alle Regionali del 27 ottobre prossimo, partecipando alla lista Tesei Presidente per l’Umbria, con l’auspicio di offrire il mio contributo all’Umbria e agli Umbri. Intendo mettermi di nuovo al servizio – all’esito del mio mandato di assessore al comune di Perugia con la prima giunta Romizi - per restituire almeno in parte ciò che ho ricevuto dalla nostra terra come donna, madre e imprenditrice. Anche nella scelta della lista ho voluto essere coerente con la mia storia: ho preferito una collocazione esterna ai partiti e ho ritenuto di unirmi ad un gruppo di cittadini che esprimono le migliori professionalità nel loro campo di attività. Ho trovato naturalmente convincente il progetto di una donna, Donatella Tesei, che ha scelto di mettersi in gioco, nonostante la sua dimensione di avvocato, senatrice e presidente di una importante commissione parlamentare, per il governo di una regione  che richiede  un radicale cambiamento delle sue politiche.    

Voglio augurarmi che le mie esperienze, maturate in decenni di dirigenza d’impresa e da ultimo sul terreno politico-istituzionale, possano contribuire, insieme ad altri, al raggiungimento dell’obiettivo, ambizioso e possibile, di garantire all’Umbria un futuro di benessere, di dignità e di qualità della vita, attribuzioni per le quali la regione pare naturalmente attrezzata richiedendo soltanto di essere bene amministrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento