menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo presidente Leonardo Varasano

Il nuovo presidente Leonardo Varasano

Consiglio comunale, Leonardo Varasano nuovo presidente: eletto il giovane storico

L'uomo più votato nelle liste di Forza Italia, molto apprezzato anche da Romizi, è stato eletto alla terza votazione. Proteste della minoranza. Consiglio interrotto due volte ma poi arriva la svolta

Partiamo dalla fine. Varasano presidente del consiglio con 9 schede bianche, 2 nulle e 20 a suo favore. Compresi urli e applausi. Adesso tutto il resto. Da quando Andrea Romizi è stato eletto sindaco, a Perugia i cittadini non mancano mai di prendere parte alle sedute del consiglio comunale. Una cinquantina di persone commentano e fischiano. A volte applaudono, ma solo coloro che sono di estrazione grillina. Giornata importante, quella di oggi, 7 luglio. A dover essere eletto è il nuovo Presidente del consiglio. 

"Dobbiamo sceglierlo insieme" chiede la Rosetti ( M5S), seguendo la scia del Pd e alleati con un Nilo Arcudi (Psi) che già la scorsa seduta, la prima,  aveva avanzato la stessa identica richiesta. Chiede invece riservatezza il Pd per poter scrivere sul foglio il nome del prescelto. Il "pubblico" si agita. Ma il clima è teso, fin troppo. Capirlo non è difficile con un consiglio comunale che si stoppa ben due volte. C'è chi sui corridori di palazzo dei Prori storce la bocca. 

Ma è in aula che si gioca la partita vera con un Nilo Arcudi che si infervora dopo che viene proposto Leonardo Varasano alla presidenza del consiglio: "Potevate fare il suo nome un'ora fa, dato che era già stato deciso".  Ma l'esponente del Pd non si ferma qui e chiede: "Vogliamo l'urna su un posto dove possiamo votare tranquillamente". 

Alle 17.34 è il tempo della seconda votazione. Uno a uno scrivono sul foglietto. Scrutinatori Emanuele Scarponi (Ncd) Sorcini e proprio la collega del Movimento 5 Stelle. Primo esito della giornata: 27 bianche. Una per Perari e una per Varasano, 2 nulle. Ma poi alla fine il più votato di Forza Italia diventa presidente del consiglio dopo essere stato in predicato di fare l'assessore ai servizi sociali.  Tutto come previsto e tutto come ha chiesto il sindaco Romizi alla sua coalizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento