Politica

Giovani Pd contro Gruppo Pd sulla legge contro l'omofobia: "C'è chi vuole svuotare la legge: atto abnorme"

i giovani del Pd si appellano ai tre candidati per la segreteria Orlando, Renzi ed Emiliano per far ritirare l'emendamento Smacchi. Ecco tutti gli attacchi interni

Pd contro Pd. Giovani Democratici della segreteria regionale contro il gruppo regionale del Pd e in particolare contro il loro rappresentante Smacchi. Motivo del contendere? Ancora una volta l'approvazione oppure no della legge regionale contro l'omofobia che da 10 anni viene proposta, affossata, ritirata fuori. 

Stavolta l'accusa dei Giovani Democratici è quella di svuotamento della legge tramite l'emendamento Smacchi: "A poche ore dal voto previsto però è stato presentato, tra le fila del PD, un emendamento che svuota completamente di senso la legge, ricalcando, addirittura con un testo peggiore, l’emendamento Verini/Gitti che nel 2013 ha affossato definitivamente il DDL Scalfarotto sull’omofobia. Nella presentazione dell’emendamento si afferma che la legge affronta “tematiche e sensibilità tutte degne di rispetto, anche quelle antagoniste”. Con l’emendamento si vuole quindi tutelare chi avversa misure preventive dell’omotransfobia sotto la falsa maschera della libertà di pensiero, e questo è ancor più grave e sconcertante visto che la legge regionale non ha competenze penali ma unicamente preventive".

I Giovani del Pd vanno giù duro e parlano tra l'altro di comportamenti che vanno in contrastro con i valori fondanti del Partito Democratico: "Questo atto, grave ed abnorme, sia nel merito che nel metodo, mina alla base i valori fondanti stessi del PD: in una legge che si occupa di supporto alle vittime di omotransfobia ci si preoccupa di tutelare, ritenendola di pari dignità, la “parte antagonista”. Si tratta di un pesante schiaffo verso tutta la comunità LGBT che riceve un pensante insulto dal nostro partito, oltre la lunga attesa di dieci anni per essere arrivati a discutere di questa legge".

Per far ritirare l'emendamento (e far approvare la legge contro l'omofobia) il 4 aprile - giorno del voto in consiglio regionale - i giovani del Pd si appellano ai tre candidati per la segreteria Orlando, Renzi ed Emiliano: "Chiediamo pertanto a voi di prendere una posizione chiara in merito e di fare le pressioni necessarie affinché questo emendamento dal sapore reazionario venga ritirato. La difesa dell'uguaglianza è una battaglia imprescindibile, soprattutto per chi, come voi, si candida a dirigere un partito di sinistra, il Partito Democratico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani Pd contro Gruppo Pd sulla legge contro l'omofobia: "C'è chi vuole svuotare la legge: atto abnorme"

PerugiaToday è in caricamento