Regionali 2015, la Lega di Salvini approda a palazzo dei Priori: oltre 400 tesserati

Per la prima volta in assoluto a Palazzo dei Priori entra il simbolo della Lega Nord. Il consigliere comunale Michelangelo Felicioni, dopo il via libera di Matteo Salvini, ha ufficializzato la nascita del gruppo consiliare che farà parte della maggioranza di centrodestra

Per la prima volta in assoluto a Palazzo dei Priori entra il simbolo della Lega Nord. Il consigliere comunale Michelangelo Felicioni, dopo il via libera di Matteo Salvini e del commissario regionale Candiani, ha ufficializzato la nascita del gruppo consiliare che farà parte della maggioranza di centrodestra più civici guidata dal sindaco Andrea Romizi. "Dopo l'implosione del Pdl - ha detto Felicioni - ho scelto di andare con Ncd solo per una questione di rispetto e di appartenenza ad una corrente - quella del consigliere regionale Massimo Mantovani ndr - ma subito dopo la mia elezioni in comune mi sono reso conto che questo partito non mi rappresentava per nulla avendo appoggiato un governo di centrosinistra e continuando a fare da stampella a Matteo Renzi".

"I miei valori di destra - continua Felicioni -  ad oggi sono rappresentati solo dalla nuova Lega Nord voluta da Matteo Salvini e quindi sono onorato di portare il mio contributo in una Regione dove cresce sempre di più la voglia di Lega, di rispetto del territorio, di meno tasse e di un governo alternativo a quello di Renzi. Con coraggio sono pronto per questa nuova avventura".

Dopo il commissariamento della Lega Umbria - gestita fino ad un anno fa dal consigliere regionale Cirignoni - il movimento, spinto anche dalla popolarità di Salvini, sta ritornando a crescere: "In meno di sei mesi abbiamo ottenuto 400 tessere di sostenitori. Stiamo riguadagnando una rappresentanza su tutti i territori umbri anche se è un opera che richiede tempo": ha ribadito il senatore Candiani. Perugia, Terni, Foligno, Spoleto e l'Alto Tevere sono ancora oggi le rocca-forti del movimento. "Noi ci saremo alle Regionali 2015 con una nostra lista e con un nostro simbolo. Con Ricci? Ci sono ottimi rapporti ma è giunto il tempo di confrontarci sul programma. Dobbiamo e vogliamo contribuire a cambiare l'Umbria". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento