menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta di legge del consigliere Marco Squarta per garantire l'autodifesa dei cittadini

Marco Squarta, capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, ha presentato una proposta di legge alle Camere per modificare l'articolo 52 del Codice penale sulla legittima difesa subito in aula a Palazzo Cesaroni per l'approvazione da parte dell'Assemblea legislativa

Marco Squarta, capogruppo regionale di Fratelli d'Italia, ha presentato una proposta di legge alle Camere per
modificare l'articolo 52 del Codice penale sulla legittima difesa subito in aula a Palazzo Cesaroni per l'approvazione da parte dell'Assemblea legislativa dell'Umbria. Ecco il suo intervento

*******
di Marco Squarta - capogruppo Fratelli d'Italia

Le modifiche all'articolo 52 del codice penale che sottoponiamo all'attenzione dell'Assemblea legislativa dell'Umbria si rendono necessarie alla luce dei recenti inaccettabili accadimenti e del fatto che negli ultimi anni si è verificato un incremento abnorme di reati come furti e rapine ai danni di privati cittadini e di esercizi commerciali e con delle modalità sempre più gravi, che vanno ben oltre le attività delinquenziali dei classici 'topi d'appartamento' e le cui conseguenze portano sempre più spesso le vittime di tali reati ad essere poi trattate da 'carnefici', con i carnefici che diventano vittime. 

L’attuale formulazione dell'articolo 52 del codice penale si fonda su presupposti che risalgono a molti anni fa, quando gli autori di furti aspettavano che le persone uscissero di casa per rubare, mentre oggi lo scenario è profondamente mutato a causa della presenza di un diverso tipo di criminalità rappresentata da bande, sempre più frequentemente provenienti dall'Europa dell'Est e maggiormente abituate a sangue e violenza, che aspettano proprio la presenza in casa delle persone, per rubare a colpo sicuro non rinunciando ad aggressioni violente e del tutto gratuite, come sottolineato proprio  in questi giorni da alcuni magistrati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento