Il Blog di Aldo Potenza | Caso Silvia Romano, il diritto alla libertà non è uguale per tutti gli italiani. Perché?

Inizia da oggi la collaborazione tra Perugiatoday.it e Aldo Potenza, ex amministratore regionale, intellettuale e storico esponente del riformismo-socialista italiano. Con Aldo i nostri lettori potranno riflettere e ribattere su argomenti nazionali e locali. Una voce libera che rappresenta un grande arricchimento dell'offerta giornalistica della nostra testata che ha come obiettivo quello di dare voce a tutte le sensibilità. Poi i lettori come sempre si faranno la propria opinione. Aldo è anche presidente nazionale dell'associazione socialismo XXI.  (il direttore)

*********

di Aldo Potenza
Premetto che tutti dovremmo essere felici di aver riportato a casa una ragazza che era stata rapita e tenuta in prigionia da oltre un anno. Che l'operazione abbia dimostrato l'efficacia dei servizi segreti italiani e esteri. Ma una domanda credo sia legittima, la difesa della vita e della libertà delle persone non dovrebbe essere uguale sia nel caso che i rapitori siano delinquenti o organizzazioni di vario orientamento religioso o politico estero, sia nel caso siano italiani?

Perché nel secondo caso si stabilì che non si dovevano pagare riscatti ai rapitori per evitare di premiare la loro azione con il rischio di incentivare simili atti? Perché addirittura non soltanto non si autorizzarono pagamenti con risorse dello Stato, ma si stabilì anche il momentaneo "congelamento" delle risorse delle famiglie interessate al fine di evitare che provvedessero al pagamento del riscatto?

Per capire: in entrambi i casi il rischio era che il rapito subisse, come in alcuni casi avvenne, mutilazioni per costringere al pagamento o addirittura la morte. Allora quale principio oggi presiede alle scelte compiute? Quale la logica che rende più sicuro che un rapimento non sia utile a lucrare sulla paura della vita?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qual è l'etica che ha determinato in modo non dichiarato il cambiamento delle decisioni in materia? E perché, se si è scelto un'altro orientamento ogni volta che si presentano simili casi si cerca di negare l'avvenuto pagamento del riscatto? Perché ricorrere alla ipocrisia del negare la realtà invece di affrontare la questione senza nascondersi?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento