Inchiesta sanità, la Lega raccoglie le firme contro la Marini: "Dimettiti"

Il Carroccio: "Il mal contento è evidente e si percepisce in ogni angolo della regione. Gli umbri meritano di più"

Scatta la raccolta firme per chiedere le dimissioni della presidente Marini. Come spiega una nota del Carroccio "#Marinidimettiti non è solo un hashtag lanciato dalla Lega Umbria, ma anche il nome della raccolta firme che già dalla prossima settimana, i vertici Lega promuoveranno in tutta la Regione per chiedere ai cittadini le dimissioni della presidente della Regione Catiuscia Marini, oggi indagata per lo scandalo sulla sanità". 

Inchiesta sanità - Pacchiarini sentito dal gip: "Mai condotte illecite". Franconi e Carnio non rispondono
 

"Dopo la mozione di sfiducia presentata dal consigliere Lega Umbria Valerio Mancini come primo firmataria in consiglio regionale, nei prossimi giorni partirà una vera a propria mobilitazione generale". Ad annunciarlo il segretario nazionale Lega Umbria Virginio Caparvi, assieme ai parlamentari Riccardo Augusto Marchetti, Luca Briziarelli, Donatella Tesei e Barabara Saltamartini: “Mentre i giudici stanno portando avanti le indagini – spiegano – dal punto di vista politico, l’Umbria sta subendo un contraccolpo notevole. I giornali e i telegiornali nazionali gridano allo scandalo ed parlano della nostra bellissima regione non per le eccellenze che la contraddistinguono, ma per un terremoto sanitario che non sappiamo come andrà a finire, ma che di sicuro lede alla sua immagine". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inchiesta sanità - Le intercettazioni, strategie a tavolino per stabilizzare candidati e promuovere l'assegnista universitario 

Inchiesta sanità, ore concitate alla Regione Umbria: Marini verso le dimissioni?

 

E ancora: "Più di una volta, in conferenza stampa abbiamo chiesto alla Presidente le sue dimissioni, come un atto di responsabilità di fronte ad un popolo oggi arrabbiato, deluso e già martoriato da dati negativi su occupazione e crescita economica. Come Lega crediamo che questa regione possa meritare di più di un Presidente indagato e siamo convinti che lo pensino anche i cittadini, da qui l’iniziativa di raccogliere le firme. Il mal contento è evidente e si percepisce in ogni angolo della regione – concludono i leghisti – poco contano le scuse di alcuni vertici Pd arrivate solo dopo le intercettazioni: gli umbri meritano di più. La raccolta firme sarà solo una delle iniziative che, come Lega organizzeremo, seguiranno altri eventi sempre a fianco dei cittadini. Una volta definiti, giorni e luoghi, tutte le iniziative verranno comunicate nella pagina social Lega Umbria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • "A Norcia 53 immigrati positivi al Covid19": la bomba sganciata in prima serata. Poi la dura smentita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento