menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta sanità in Umbria, arrestati assessore e segretario Pd. Salvini: "Elezioni regionali subito"

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini interviene su Facebook sull'inchiesta della Guardia di finanza su un concorso in sanità

"Senza entrare nel merito degli ultimi arresti, i cittadini dell’Umbria sono malgovernati da troppo tempo: elezioni regionali subito". Il Ministro dell'Interno e leader della Lega Matteo Salvini interviene su Facebook sull'inchiesta della Guardia di finanza su un concorso in sanità. Tra gli indagati risulta anche la presidente della Regione, Catiuscia Marini, oltre all'assessore alla Sanità, Luca Barberini, per il segretario regionale del Pd, Gianpiero Bocci, il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Emilio Duca e il direttore amministrativo sempre dell'Azienda ospedaliera di Perugia.  

Inchiesta sanità, Partito Democratico "decapitato": Zingaretti commissaria il partito, guida a Verini

Inchiesta sanità in Umbria, arrestati segretario e assessore Pd: "Elezioni anticipate subito" 

Inchiesta sanità in Umbria, arrestati Barberini, Bocci e Duca: indagata anche la presidente Marini 

Per questi ultimi quattro è stato disposto anche un provvedimento cautelare: sono agli arresti domiciliari. Nel primo pomeriggio, la stessa presidente aveva confermato di aver ricevuto una notifica per "una richiesta di acquisizione di atti nell’ambito di una indagine preliminare relativa  a procedure concorsuali in capo ad una Azienda sanitaria umbra". 

Terremoto politico in Regione: concorso in sanità, ai domiciliari Barberini, Bocci e Duca 

Concorso in sanità, perquisiti la presidente Marini, l'assessore Barberini e il segretario Pd Bocci 

Inchiesta sanità, sistema "vorticoso" di soffiate e rivelazioni: "Le cimici le hanno messe quando sono venuti i vigili del fuoco"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento