menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pd contro Romizi dopo l'assunzione nello staff dell'ex assessore: "Doppio schiaffo ai cittadini"

La decisione del sindaco Andrea Romizi di assumere nel suo staff l'ex assessore Dramane Wague - non rieletto alle ultime elezioni comnunali - ha sollevato forti polemiche. Non solo sui social, ma anche nella galassia di opposizione si sono alzati i toni contro l'amministrazione comunale. Il Partito Democrativo ha parlato di uno schiaggo ai cittadini-elettori e ha chiesto per il futuro prossimo concorsi anche per i collaboratori a tempo determinato al servizio degli amministratori. 

"È incomprensibile - hanno scritto i vertici del Pd di Perugia - come un ex assessore, sonoramente bocciato dagli elettori sei mesi fa, possa tornare ad amministrare la città con un ruolo che, di fatto, è quello di un capo staff addetto al rapporto con i cittadini. Questo incarico è uno schiaffo che il Sindaco Romizi rifila ai cittadini che vedono rientrare dalla finestra chi hanno allontanato dalla porta e anche atutti quei dipendenti comunali che lamentano la mancanza di personale in ruoli chiave come gli uffici anagrafici e le URP. Invece di bandire concorsi per rimpolpare la macchina comunale con figure professionali il “buon” Romizi conferisce incarichi nel proprio staff". 

La segreteria del Pd di Perugia ha anche deciso di rilanciare, in accordo con il gruppo consiliare, la nasciata dei consigli di quartiere per aumentare gli spazi per il confronto democratico "a costo zero per le casse comunali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento