menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano Covid, Bertolaso già al lavoro in Umbria: "Ci attendono mesi difficili: pronti a soluzioni straordinarie"

L'ex capo della Protezione Civile ha accettato l'incarico - gratuito - per redigere il piano salvaguardia e e rafforzare l'asse logistico in ambito sanitario

"Voglio dare un contributo al mio Paese. Come ho fatto per la Lombardia, per le Marche, Abruzzo e Sicilia, sono felice di mettermi al servizio anche dell'Umbria": Guido Bertolaso, ex potente capo della Protezione Civile a livello nazionale, ha accettato l'offerta della Presidente Donatella Tesei di aiutare sia a redigere il piano di salvaguardia - quello in caso di ospedali pieni nonostante il potenziamento in corso - che fare da collante tra la sanità regionale e la protezione civile (che già operano insieme dall'inizio della pandemia). Una collaborazione completamente gratuita.

"Sono io che ringrazio la Giunta regionale dell'Umbria che ha pensato a me, alla mia esperienza di emergenza, per arginare una seconda ondata che sarà lunga e difficile. Voglio subito dire che in Umbria la situazione è complessa ma meno grave rispetto ad altre regioni. Ma come vi ho detto ci attendono mesi veramente difficili e quindi dobbiamo prepararci al meglio senza più perdere tempo, perchè il tempo nell'emergenza è tutto".

Guido Bertolaso ha ammesso che in questi giorni, insieme alla task-force, hanno già studiato le carte per il piano straordinario quello di salvaguardia - che si spera mai di mettere in campo -: "Abbiamo gia immaginato una serie di interventi straordinari nel caso di un drammatico peggioramento. Sarà fondamentale lo stretto rapporto tra protezione civile-sanità locale. Stiamo immaginando una serie di opere da recuperare e allestire extra ospedali sul territorio. perchè comunque dobbiamo garantire le prestazioni sanitarie sia Covid ed extracovid". Nei prossimi giorni, lo stesso Bertolaso, ha promesso di far conoscere il piano alla popolazione. Tra gli interventi rientrerà l'ospedale da campo - pronto per la fine di novembre... si dice -, il coinvolgimento di altre strutture ospedaliere e l'individuazioni di strutture da riconvertire. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento