menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Governo, il moderato grillino Gallinella elogia il programma Draghi e annuncia voto a favore

E' presidente dell'importante Commissione Agricoltura alla Camera: è da sempre un moderato e si è tenuto lontano dalle correnti interne. Ecco cosa approva delle linee del Premier Draghi

Filippo Gallinella, deputato alla sua seconda legislatura e presidente commissione agricoltura, non è stato mai un grillino da rivoluzione ma da contenuti e lavoro in aula. Mai uno scandalo, mai una parola fuori posto e soprattutto mai una presa di posizione politica all'interno del Movimento. Moderato anche nelle idee rispetto ai più focosi del suo gruppo. Detto questo è facile interpretare il suo giudizio, positivo, sul Presidente Draghi che passa ad incassare una facile maggioranza anche alla Camera. Dal moderato e sgobbone Gallinella arriva il sì alla fiducia, per niente sofferto, con la formuletta di rito che si risersa anche una critica costruttiva su alcune tematiche.

Ma è proprio il programma Draghi a convincere il presidente Comagri: "Ci sono aspetti del suo discorso che condivido in particolare più di altri, come quello legato al calo demografico. Un tema questo, che abbiamo vissuto già ai tempi delle guerre mondiali e che ci deve far riflettere sulla drammaticità della situazione, poiché si è aggravata la povertà e sono aumentate le disuguaglianze, attenuate da misure messe in atto come il Reddito di Cittadinanza, che dovremo sicuramente migliorare; così come le politiche attive del lavoro, perché la crisi economica attuale ha messo in cassa integrazione quasi 7 milioni di lavoratori. La pandemia ha colpito anche il sistema educativo, oltre quello socio-economico, e dobbiamo agire in maniera fattiva su questo punto, al fine di consentire alle future generazioni il recupero dello studio e della socialità persi in questi mesi. Per questo dovremo rivedere il piano educativo e l'orario scolastico. È inoltre necessario rafforzare il piano di vaccinazioni e condivido tale percorso con il presidente Draghi, poiché grazie ad esso daremo una risposta importante per la tranquillità del Paese e per la ripresa economica".

Ma non finisce qui l'elenco delle priorità condivise con Draghi: bene fisco per riequilibrare la tassazione, benissimo anche la lotta all'evasione, tra volte bene per la rivoluzione annunciata per ambiente, agricoltura, biodiversità e alla sostenibilità. E ci perdonerà l'onorevole Gallinella ma tanta condivizione, e la parte finale del suo discorso, sembrano quasi una rischiesta di auto-candidatura per un posto da sottosegretario (in linea dopo la direzione Commagri). Ovviamente è una nostra valutazione. Che lo stesso ha ampiamente smentito. : "Da sempre sostengo l’importanza di questo ultimo punto e confermo che si debba continuare in tal senso, producendo meglio e accompagnando le imprese verso una transizione sostenibile. Su tutte queste linee guida mi trovo perfettamente d'accordo e per questo appoggerò il governo Draghi". Il ritorno di umbro come sottosegretario? Chissà... radio palazzo lo ha messo nella lista dei papabili. Si parla di ambiente o di agricoltura. Ma sono tante le bocche affamate di questi tempi che chiedono un posto al sole. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento