menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giunta Romizi, la sinistra inizia a fare opposizione: "Il sindaco? E' grande bluff"

Giacopetti e Bastianelli, rispettivamente segretari cittadini di Pd e Psi, attaccano il sindaco e parlano di confuzione e zero rivoluzione dopo la sua elezione. E il 30 giugno c'è il primo consiglio comunale

“A 24 ore dal primo consiglio comunale il nuovo Sindaco non ha ancora un quadro chiaro su quello che sarà l’assetto della sua giunta. Dalle indiscrezioni ci pare che le idee siano poche e molto confuse": lo hanno dichiarato congiuntamente Giacopetti e Bastianelli, rispettivamente segretari cittadini di Pd e Psi.

 “Gli incontri che il Sindaco - continuano i due esponenti della minoranza - ha tenuto nei giorni scorsi a casa della sua madrina politica Fiammetta Modena, oltre a testimoniare una scarsa autonomia decisionale, non hanno dato alcun risultato. Il cambiamento promesso ai cittadini da Romizi in campagna elettorale per ora si riassume in un ritardo imbarazzante nella formazione del nuovo governo".

"Le uniche cose chiare che trapelano sono la confusione che regna nel centro destra e una profonda litigiosità interna, a partire da Forza Italia, la partito che esprime il Sindaco e che dimostra incapacità nel superare fratture interne. Intanto, mentre nella maggioranza polemiche e liti hanno la meglio, la città di Perugia resta ferma ad aspettare quel cambiamento epocale che Romizi aveva promesso in campagna elettorale. Siamo solo all’inizio” – conclude la nota dei due segretari – “ma se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, Romizi è partito con il piede sbagliato.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento