menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, il medico Gianluigi Rosi: "La sanità umbra ha bisogno di medici e infermieri: non di premi ai dirigenti"

Il noto professionista perugino, candidato per Fratelli d'Italia, bacchetta pesantemente la Regione e lancia un App per liste di attesa più umane e in tempo reale

"La sanità umbra è in forte difficoltà per via di un organico non sufficiente in reparti fondamentali per la salute dei cittadini. Ma la Regione, in piena campagna elettorale, ha preferito dare il via libera ad un fondo da 3 milioni di euro in premi e integrazioni a dirigenti e dipendenti regionali. Quei soldi si dovevano essere spesi per nuovi contratti lavorativi in quei reparti come oncologia, dove servono sempre più medici e personale sanitario. Questa è la tutela della salute dei cittadini dell'Umbria. Il resto è campagna elettorale". Il medico Gianluigi Rosi, candidato nelle liste di Fratelli d'Italia, non ha lesinato critiche alla decisione del Presidente Paparelli di assegnare un fondo importante alla macchina regionale "dimenticando le vere emergenze dell'Umbria: le Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni, soffrono per carenza di personale medico e di conseguenza tutta la comunità".

E' di questi giorni la lettera dell'associazione di medici e infermieri che denunciano il rischio di un collasso in tutti i Pronto Soccorso dell'Umbria per via del personale insufficiente per affrontare la mole di lavoro quotidiana. Sulle liste di attesa Rosi lancia anche una proposta innovativa: "L'abbattimento delle liste d'attesa è possibile grazie ad una App al servizio del cittadino dove, mediante un nuovo sistema organizzativo, sia possibile la prenotazione di esami diagnostici e visite specialistiche".

Ma non basta solo assumere personale, serve che sia anche di qualità, preparato e che sappia fare la differenza anche nel cruciale campo della ricerca medica: "Per fare questo bisogna innovare e investire. È necessario progettare una nuova rete ospedaliero-universitaria di alta specializzazione, per migliorare l'assistenza, stimolare i giovani alla ricerca e formare i nuovi medici". Ha concluso Gianluigi Rosi che ha deciso di candidarsi per la lista di Fratelli d'Italia proprio per dare il proprio contributo nella necessaria riforma del sistema sanitario umbro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento