rotate-mobile
Politica

"Il Frecciarossa Perugia-Milano sta per essere soppresso? Una balla stratosferica"

L'assessore Melasecche: "Il collegamento torna alla stazione di sempre. Polveroni inutili costruiti sul nulla"

Il Frecciarossa Perugia-Milano sta per essere soppresso? "Ovviamente si tratta di una balla stratosferica nel tentativo di denigrare un settore, quello delle infrastrutture e trasporti, che in soli due anni, nonostante obiettive difficoltà, sta portando risultati che tutti gli umbri apprezzano". Parole dell'assessore ai trasporti della Regione Umbria, Enrico Melasecche. 

Per l'assessore “Il collegamento torna alla stazione di sempre. Polveroni inutili costruiti sul nulla”.

Il Frecciarossa Perugia-Milano, scrive Melasecche, "nella sola fase iniziale arrivava a Milano Centrale. Successivamente per ragioni strategiche, da quando prosegue su Torino, ha avuto le tre stazioni milanesi di Porta Garibaldi, Rogoredo e Rho Fiera, per servire meglio tutta una clientela di affari molto più estesa di quella che va a Milano per farsi una passeggiata in Piazza Duomo".

E ancora: "Solo con la pandemia, riducendosi di molto i Frecciarossa, è stato dirottato di nuovo temporaneamente su Milano Centrale per poi tornare oggi, come era stato ampiamente dichiarato, sulle stazioni di maggior interesse".

L'assessore evidenzia anche che "la Regione, nonostante i costi stiano lievitando ben oltre quanto appariva superficialmente in quel contratto del 2018, si sta facendo carico di un onere molto rilevante per mantenere quel treno. Siamo giunti a 2,5 milioni di euro l’anno e questo ad oggi è purtroppo inconfutabile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Frecciarossa Perugia-Milano sta per essere soppresso? Una balla stratosferica"

PerugiaToday è in caricamento