Regionali 2015, Forza Italia pronta anche correre da sola: "Martedì decide Silvio..."

La lista c'è, il programma pure ma mancano nell'ordine sia il candidato anti-Marini che lo schema della coalizione. La Polidori sta continuando a tessere la sua tela interne al partito ma solo Berlusconi potrà sciogliere gli ultimi due punti

Decide come sempre Roma. Anzi direttamente lui, l'ex cavaliere Silvio Berlusconi. Così è stato in passato, così sarà stavolta. Anche perchè l'Umbria rientra nel mercato politico nazionale per le Regionali 2015 - sono sette le regioni che andranno al voto - intorno al quale con grande fatica il centrodestra sta cercando di trovare una sorta di unità dopo la scissione di Ncd, l'approdo di Salvini alla Lega Nord e le guerre interne dei forzisti.

Al coordinatore regionale Polidori è stato possibile dare soltanto una data di riferimento ai giornalisti presenti alla conferenza stampa sul lavoro svolto in questi 5 anni in consiglio regionale: "Martedì prossimo a Roma è stato convocato il tavolo per le alleanze esteso anche a quei partiti che hanno appoggiano il Governo Renzi": ovvero anche al Nuovo Centro Destra di Alfano e all'Udc. "Bisogna capire se si riesce a trovare una alleanza su scala nazionale e quindi questo determinerà certi equilibri e un candidato. Oppure se ci saranno delle deroghe per alcuni territori, ovviamente altre candidato ed equilibri da rispettare. Speriamo che entro il prossimo fine settimana di avere un quadro più chiaro con tanto di decisione finale. Come Forza Italia siamo pronti sia come lista che come programma".

IL VIDEO: LE PAROLE DELLA POLIDORI SULL'ALLEANZA

Gli scenari su cui si stanno muovendo le truppe azzurre sono essenzialmente due: 1) corsa in solitaria possibilmente con un alleato o una lista civica del presidente (candidati potenziali Nevi, Polidori e Girlanda); 2) Alleanza con Ricci ma con paletti: ammesse solo due liste civiche nella coalizione e senza metterci dentro candidati fuori-usciti dai partiti tradizionali del centrodestra; tutto questo per non perdere voti nell'urna come singole liste.

"Ci siamo concentrati - ha continuato la Polidori - nel creare una bella squadra per un ricambio generazionale vero e forte in Forza Italia ed a loro abbiamo affidato tutte le nostre battaglie storiche per modernizzare l'Umbria che non sono passate in questi anni in consiglio regionale. Siamo convinti che in Umbria c'è voglia di cambiare, come lo ha dimostrato Perugia alle ultime comunali. Sta a noi ora in questi mesi convincere gli elettori a dare un taglio con il passato. Noi ci basiamo soprattutto sul programma piuttosto che sul candidato che si dovrà attenere alle nostre linee guida". La Polidori ha tenuto sottolineare che con Ricci i rapporti sono ottimi e aperte da almeno un anno. Un piccolo indizio per capire come andrà a finire questa trattativa per le Regionali di maggio?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Mariano Di Vaio, l'influencer-imprenditore che fattura milioni: nuova sede a Perugia

  • Incidente sulla E45, tir si ribalta e blocca la strada: un ferito, traffico bloccato

Torna su
PerugiaToday è in caricamento