Politica

Blitz di Forza Nuova contro la visita di Landini: "Lavoratori abbandonati. Fate i conti con i casi Soumahoro e Panzeri"

Striscioni in via Fiume e manifesti che chiamano in causa il sindacato sulle recenti vicende politiche e giudiziarie

Blitz di Forza Nuova contro la visita di Maurizio Landini, segretario generale Cgil, a Perugia. Una protesta con striscioni affissi sulle ringhiere del marciapiedi di via Fiume per prendere "di mira i sindacati, capeggiati dalla CGIL" che nell'ultimo anno e mezzo hanno dovuto affrontare tre situazioni con le quali fare i conti e "che in uno stato normale sarebbero stati la causa della loro definitiva soppressione".

Secondo Forza Nuova il primo è quello del 9 ottobre 2021, quello che fu dipinto come un "assalto fascista" dagli atti processuali sta diventando invece una sorta di "macchinazione autodistruttiva".

Il secondo è "l'ormai arcinota vicenda di Soumahoro, entrato in Parlamento con gli stivali in solidarietà ai lavoratori, di fatto ne è già uscito con le ossa rotte per malversazione degli stessi lavoratori" che avrebbe dovuto aiutare.

Terzo "lo scandalo delle mazzette qatariote di Bruxelles: una storia surreale per i rappresentanti dei sindacati nazionali che prima hanno sventolato la denuncia di un Qatar tomba dei diritti civili dei lavoratori per poi essere colpevoli, anzi colpevolissimi, non solo per aver guardato dall'altra parte davanti alla morte di migliaia di schiavi monta-stadi, ma anche per aver preso soldi per stare zitti e non parlarne".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz di Forza Nuova contro la visita di Landini: "Lavoratori abbandonati. Fate i conti con i casi Soumahoro e Panzeri"
PerugiaToday è in caricamento