Politica

Prestiti regionali fino a 25mila euro: oltre 4mila domande. Altri 10 milioni per rifinanziare il bando

Non tutti gli aventi diritto potranno usufruire del provvedimenti anti-crisi. Ma la Regione pronta a rifinanziare il bando per coprire per sostenere più richieste possibili

Oltre 4500 aziende, attività commerciali e professionisti sono state considerate finanziabili (domanda ammessa) dalla Gepafin (la finanziaria regionale) che ha già redatto il bando provvisorio (consultabile sul sito) a riguardo della misura di sostegno, con fondi regionali, denominata "Fondo Prestiti Re Start". Una opportunità - fortemente voluta dall'assessore Michele Fioroni - che prevede un prestito minimo di 5mila euro, fino ad un massima di 25 mila, con un tasso di interesse dell'0,5%, ed un rimborso graduale in 72 mesi. Essendo i finanziamenti destinati a copertura di esigenze di liquidità, non è richiesta alcuna documentazione relativa alle spese sostenute con le somme erogate.

Tante domande che dimostrano sia la bontà del bando - rispetto a quello nazionale non si passa per i parametri "stretti" della banche - che la necessità di avere liquidità per mandare avanti la propria impresa dopo la crisi da coronavirus. Va subito chiarito che i fondi a disposizione - 18milioni di euro - dati gli importi previsti per le singole richieste approvate, coprono al momento le prime 913 posizioni della graduatoria. Ma il bando sarà rifinanziato per cercare di andare a coprire anche un altro numero importanti di aventi diritto ma finiti più in basso nella graduatoria.

fioroni-11L'annuncio arriva direttamente dallo stesso Fioroni: "A fronte di numerosissime domande presentate dagli operatori economici Umbri, la Regione ha già avviato l’iter per il rifinanziamento del Fondo". Da quanto si apprende probabilmente già alla fine di giugno saranno immessi altri dieci-dodici milioni di euro. Obiettivo per questo singolo bando - ce ne sono altri regionali sempre in sostegno delle imprese - è di arrivare a coprire il 40 per cento degli aventi diritto. L'assessore ha voluto ringraziare gli uffici per la tempestività nel valutare e redigere la graduatoria "L'efficienza dell'Amministrazione e della società finanziaria della Regione, Gepafin, hanno portato all'adozione in tempi rapidi non solo degli atti necessari alla pubblicazione del bando, ma anche della graduatoria nei tempi prestabiliti. Confidiamo che la misura possa essere un aiuto concreto per gli operatori economici del nostro territorio". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestiti regionali fino a 25mila euro: oltre 4mila domande. Altri 10 milioni per rifinanziare il bando

PerugiaToday è in caricamento