rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica Centro Storico

Comunali, la campagna gentile di Vittoria Ferdinandi: “Domani stringete la vostra tessera elettorale come fosse una lettera d’amore”

Si è svolta oggi la festa per la chiusura della campagna elettorale della candidata sindaca di centrosinistra e civici

Alle 17:59 di venerdì 7 giugno, a un giorno dalle elezioni comunali, la piazza principale di Perugia, Piazza IV Novembre, era già gremita di gente. Nel giro di venti minuti la folla è arrivata a riempire anche Corso Vannucci. Tutti pronti ed emozionati per la grande festa di chiusura della campagna elettorale di Vittoria Ferdinandi, candidata sindaca di centrosinistra e civici. 

Il primo a salire sul palco è stato DJ Ralf che ha fatto ballare la folla composta da persone arrivate dalle periferie, con il servizio navetta organizzato dalla candidata, e da coloro che si trovavano già in centro. Successivamente alcuni cittadini si sono alternati sul palco. Ferdinandi ha voluto mettere prima loro al centro dell’attenzione e poi sé stessa. “Grazie Vittoria, piccola grande donna” ha gridato Serena Cochetta di Lacugnano.

La musica è continuata con il gruppo Melancholia seguito dall’esibizione di Paolo Benvegnù che ha incantato il pubblico con la sua chitarra. Tra la folla si trovavano non solo cittadini ma anche esponenti politici di vari partiti, tutti intenti a parlare, ballare e divertirsi. La piazza ha celebrato il ritrovarsi insieme, e Sara Belia, candidata al consiglio comunale con la lista civica Anima Perugia, ha ricordato: “Per il futuro, chiunque vinca non ignori tutto questo”.

Poi è arrivato il momento della candidata. Accolta da forti applausi è salita sul palco. Ferdinandi ha definito la campagna elettorale straordinaria. Ha espresso gratitudine per l’emozione condivisa e ha paragonato il mare di persone presenti al miracolo compiuto insieme. Ha sottolineato l’importanza della gentilezza e della bellezza come strumenti per migliorare il mondo e la comunità di Perugia.

La campagna di Vittoria Ferdinandi

La campagna è stata guidata da gentilezza, amore, gioia e desiderio, trasformando speranze individuali in progetti politici comuni, sfidando le previsioni e risvegliando l’anima della città. Ferdinandi ha ribadito che l’amore e la generosità sono necessari per servire Perugia. L’intenzione è di cambiarla non di governarla, affrontando contraddizioni e bisogni con un sorriso e considerando la diversità una ricchezza.

Nonostante le difficoltà e gli attacchi subiti ha riaffermato la libertà e l’orgoglio del gruppo, che rappresenta una forza inarrestabile: “Abbiamo promesso il mare, e insieme a voi, lo raggiungeremo” ha detto la candidata. 

“Alla fine l’amore c’entra con tutto e doveva essere il primo punto del nostro programma, l’amore al centro del governo. - ha spiegato Ferdinandi - Vi dico che il mio più grande desiderio è restituirvi un amore che sappia mantenere le promesse, che quel palazzo - indicando Palazzo dei Priori -  torni a essere il luogo in cui le promesse non vengono tradite. Noi saremo sempre quelli che soffieranno sui vostri sogni e non sulle vostre paure. Perugia, fai bei sogni perché di quelli ci prenderemo cura. Domani stringete la vostra tessera elettorale come fosse una lettera d’amore. Io e mia madre vi abbiamo promesso il mare” ha concluso la candidata a un giorno dalle elezioni che cambieranno il volto della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, la campagna gentile di Vittoria Ferdinandi: “Domani stringete la vostra tessera elettorale come fosse una lettera d’amore”

PerugiaToday è in caricamento