Domenica, 21 Luglio 2024
Politica

Perugia, il Partito Democratico celebra la vittoria: “Ferdinandi ha saputo restituire la politica alla gente”

Il Pd ha ottenuto quasi il 20% dei voti e nove consiglieri comunali

Il Partito Democratico di Perugia esulta per gli ottimi risultati delle elezioni comunali che vedono Vittoria Ferdinandi la prima donna sindaca della città. Un momento importante per lo schieramento, che segna la fine del governo della giunta Romizi e riporta il centrosinistra al potere. Il Pd, con quasi il 20% e i suoi nove consiglieri, è il primo partito della città. 

“Vittoria Ferdinandi ha saputo restituire la politica alla gente, ha saputo trasmettere speranza e orgoglio portandoci alla vittoria. - si legge nella nota del partito - Quando nel febbraio scorso abbiamo assunto, su mandato dell’Assemblea comunale, il coordinamento del Partito Democratico il clima era certamente non favorevole, con divisioni e scetticismo diffuso. Abbiamo lavorato con determinazione, costruito una lista competitiva, giovane, con l’ambizione di coprire tutto il territorio comunale e alla fine siamo stati premiati”.

Sara Bistocchi, Antonello Chianella e Mario Tosti,  coordinatori del Partito Democratico di Perugia, hanno espresso profonda gratitudine a tutti i candidati che hanno lavorato con orgoglio e disinteresse riattivando i circuiti del consenso e risvegliando l’entusiasmo tra i sostenitori. “Un ringraziamento va anche a tutte le segretarie e i segretari di circolo, che con passione ed energia hanno continuato a fare politica sul territorio senza mai fermarsi. La loro dedizione rappresenta un patrimonio prezioso per il partito, una garanzia per i futuri impegni elettorali”.

Una forte gratitudine è rivolta alle elettrici e agli elettori: “Adesso il nostro compito è quello di non deluderli, di tornare a fare politica tutti i giorni dell’anno, di recuperare centri e comunità dove non avevamo più radici, perché Perugia merita che la prima donna sindaca della sua storia sia accompagnata dalle donne e dagli uomini del Partito Democratico a trasformare una città opaca, rinchiusa in sé stessa, lasciateci dall’amministrazione Romizi, verso orizzonti internazionali, di inclusione e di pace”. 

E ancora: “Grazie infine a che ci ha aiutato in questi mesi, a Piero Mignini, preziosa memoria storica della sinistra a Perugia e in Umbria, a Paolo Coletti equilibrato presidente dell’assemblea comunale e a Massimiliano Baroni, tesoriere del PD comunale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, il Partito Democratico celebra la vittoria: “Ferdinandi ha saputo restituire la politica alla gente”
PerugiaToday è in caricamento