Family Day a Perugia, presentato il manifesto dei valori: "Famiglia tradizionale, no a droga libera, no eutanasia"

Il leader Gandolfini sancisce l'appoggio ai candidati e partiti che si sono impegnati nel portare avanti le battaglie pro vita e pro famiglia

Il popolo del Family Day, radunato a Perugia per proporre il proprio manifesto dei valori, continuerà ad andare per la sua strada e a proporre il proprio modello di società basato sulla famiglia tradizionale, sui no all'utero in affito e al diritto all'eutanasia. E andrà avanti, in vista delle regionali del 27 ottobre, schierandosi senza tentennamenti con i candidati e partiti che hanno sottoscritto il manifesto, ieri sera, al Capitini. E' quanto emerso nel convegno dell'associazioni pro life e pro-famiglia dopo la relazione conclusiva di Massimo Gandolfini, leader del Family Day.  

"Il convegno di oggi - ha affermato Gandolfini - ci rafforza nella convinzione che il popolo italiano crede in questi valori e nella costruzione di una nuova società che non discrimina nessuno ma che riconosce nella difesa della vita e nella famiglia formata da madre, padre e figli i fondamenti del nostro patrimonio antropologico e culturale. Se la famiglia sta bene anche la società sta bene ed aiutarla significa aiutare la società tutta. Siamo nella terra di San Francesco è dobbiamo riaffermare che l’ecologia integrale passa necessariamente per il rispetto della vita umana, dei bambini e della famiglia e dopo si irradia a tutto il creato”.

Gandolfini ha ribadito le battaglie da portare avanti in questi anni in Italia: “Noi non vogliamo una società indebolita dalla legalizzazione delle droghe, dalla diffusione di strampalate teorie gender, dal suicidio assistito e dal mercimonio di donne e bambini causato dall’utero in affitto e dall’eterologa per tutti che programmano bambini orfani della madre o del padre".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sottoscrizione del manifesto da parte del candidato presidente Donatella Tesei e la presenza dei leader nazionali del centrodestra Salvini, Meloni e Berlusconi è stata salutata positivamente dalla platea e dagli organizzatori. La firma apposta sul manifesto di fatto ha sancito una alleanza per i valori comuni. "Per questo motivo - ha chiarito Gandolfini - è un dovere morale e civico sostenere chi ha deciso di firmare il nostro manifesto valoriale anche attraverso strategie politiche e concrete azioni nelle pubbliche amministrazioni”. Il popolo del Family Day rappresenta solo uno spaccato del mondo cattolico molto "impegnato" in questa campagna elettorale ad appoggiare questo o l'altro schieramento. Mai come in questa tornata elettorale i cattolici della base vogliono essere determinanti con il loro voto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento