Ex Ospedale Gubbio, Goracci interroga: "E il progetto di riqualificazione?"

Nuova interrogazione del consigliere regionale, Orfeo Goracci, sul progetto di riqualificazione dell'ex ospedale dismesso di Piazza 40 Martiri a Gubbio

Ennesima interrogazione del Consigliere regionale, Orfeo Goracci sul destino dell'ex ospedale di Gubbio. "In merito all'immobile dell'ex ospedale di Gubbio, già negli scorsi mesi di dicembre 2011 e febbraio 2012 presentai due interrogazioni nella quali, in ordine, chiedevo alla Regione se ne condivideva la vendita a privati, nonostante il recupero della struttura fosse già stato finanziato con il Puc 2 e se l'Esecutivo fosse stato a conoscenza dei sostanziali cambiamenti intervenuti nelle strategie a suo tempo definite nell'ambito del Puc2 e soprattutto se li condivideva.

Ad oggi-continua l'ex sindaco di Gubbio- dopo aver spiegato molto bene la situazione e i rischi per quel progetto, nulla mi è stato risposto”. Parte da qui la decisione di Goracci (Comunista umbro) di presentare una nuova interrogazione all'Esecutivo di Palazzo Donini attraverso la quale, chiede sostanzialmente, di sapere “che fine ha fatto il progetto; perché non parte; se malauguratamente (e per scelleratezza) quel tipo di progetto non fosse più praticabile, in quale altra forma la Regione intende intervenire su di un'area che è strategica per Gubbio”.
 
Nel suo atto ispettivo, Goracci sottolinea come “voci insistenti affermano che la città di Gubbio avrebbe perso i circa 6 milioni e mezzo di euro di finanziamento pubblico per interventi di riqualificazione del vecchio ospedale dismesso di Piazza 40 Martiri e per la sistemazione di tutta l'area circostante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quel programma di recupero – ricorda il rappresentante dei comunisti umbri - fu utilmente inserito in una graduatoria dove parteciparono, con progetti importanti, molti comuni dell'Umbria. Il finanziamento previsto era certamente cospicuo per una realtà come quella eugubina e uno dei più rilevanti in Umbria. Dopo diversi contatti tra Regione, Comune e Asl, il Comune di Gubbio firmò un accordo di programma in data 5 maggio 2011 con la Regione e decise di accendere un mutuo per acquistare dalla stessa Regione Umbria l'immobile in oggetto”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento