Dopo i danni (indiretti) del terremoto, ci si mettono anche gli insetti: "E' emergenza al Trasimeno"

A prendere posizione è ancora il segretario del pd Giacomo Leonelli: "La Giunta di Palazzo Donini spieghi quali tempestive iniziative e stanziamenti sono stati previsti per risolvere il problema"

Foto d'archivio

Dopo la stagione turistica dello scorso anno "funestata" dai fastidiosi chironomi (moscerini, ndr) che hanno invaso il Trasimeno, anche in vista dell'estate si torna sulla questione per cercare di risolvere un problema che rischia di compromettere il turismo nella nostra regione, già gravato dopo la cattiva informazione del sisma. A prendere posizione è ancora il consigliere regionale del Pd Giacomo Leonelli: “La Giunta di Palazzo Donini spieghi quali tempestive iniziative e stanziamenti sono stati previsti per risolvere la problematica dei chironomi di al lago Trasimeno e salvaguardare la stagione turistica 2017”.

Lo chiede, con una interrogazione di cui annuncia la presentazione e ricordando l'interrogazione già presentata sulla stessa materia (lo scorso anno. Leonelli spiega che “i chironomidi, se non sottoposti a controllo e contenimento rischiano di infestare pesantemente l'area del bacino del Trasimeno durante i mesi estivi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'emergenza di tale evento è stata tale da creare danni alle attività economiche, turistiche e ricettive di tutto il territorio del Trasimeno, oltre che problematiche di ordine igienico ai residenti, facendo provvedere in alcuni casi interventi da parte di privati cittadini ed imprese locali”. Il consigliere regionale rileva inoltre che “la stagione turistica è ormai alle porte, ed inizia con il cosiddetto 'danno indiretto' che il terremoto ha provocato anche in zone umbre distanti dai luoghi del sisma, come l'area del Trasimeno, al punto da determinare una fondata preoccupazione tra gli operatori turistici per la tenuta della stagione estiva”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Superenalotto, pensionato rigioca la schedina ma c'è una sorpresa: "Hai vinto 71mila euro"

  • Vincita da 1 milione al Gratta & Vinci. Gli appassionati della Smorfia ne ricavano 5 numeri per sbancare il lotto

  • Coronavirus: 4 positivi a Passignano sul Trasimeno, il sindaco blocca eventi, feste e cerimonie

  • Tragedia in Grecia: a Solomeo l'ultimo saluto a Carlotta Martellini, fiore appassito troppo in fretta

  • Magione, estate al Laguna Park: una vera "Trasimenide" all'insegna di relax, natura e divertimento

  • Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Scienze della Terra per la Gestione dei Rischi e dell'Ambiente e Geology for Energy Resources

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento