menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multinazionale delle Chiacchiere: quella sinistra di lotta e di governo, riapre Casa Modena

Seconda puntata della rubrica politica che raccoglie rumor, informazioni, odi trasversali e vendette incrociate in vista delle Regionali 2015. Ecco di cosa parliamo: di Cgil, sinistra, Fiammetta Modena e di un giornalista ben vestito e tirato a lucido pronto al grande salto politico

Di lotta e di Governo/1 - A livello nazionale stanno con Landini, stanno con la Fiom e con quei movimenti intellettuali che si battono contro il Governo Renzi autore del job act, contro l'Europa delle banche e delle leggi pro-austerità. Alle Europee hanno votato L'Altra Europa con Tsipras. Insomma è gente di sinistra che ci crede. Alle regionali 2015 in Umbria però si alleano con il Pd e i Socialisti. "Perchè la Marini non è Renzi": hanno detto sia dalla lista Sinistra per L'Umbria, passando per l'assessore Stefano Vinti fino ad arrivare a Sinistra Ecologia e Libertà. Non è mai passata di moda la strategia "di lotta e di Governo" neanche dopo il naufragio de la Sinistra Arcobaleno. Comunque sabato andranno tutti alla manifestazione della Cgil-Fiom contro il Governo. Poi tutti a fare campagna elettorale per il centrosinistra in Umbria.

Di Lotta e di Governo/2 - A livello nazionale sta con la Camusso, lotta tutti i giorni contro il Governo Renzi ma alle prossime regionali In Umbria potrebbe stare in lista con il Pd, con tanto di benestare dei renziani, per coprire un'area a rischio che è quella del gualdese-nocerino-folignate. Di Lotta e di Governo anche il segretario della Cgil Mario Bravi? Attendiamo le liste ufficiali per sciogliere il nodo. 

Il candidato - C'è un giornalista-direttore di una emittente televisiva che al 99 per cento sarà candidato in una delle liste extra Pd che appoggiano la Marini. Che ne penseranno i suoi ascoltatori? Non è che qualcuno si sentirà tradito dopo anni di talk-show, editoriali, interviste e commenti sportivi?

Casa Modena - Non si candida alle Regionali 2015, ma Fiammetta Modena è la vera regista del centrodestra come è stata per la vittoria di Romizi in Comune. Nessuno la vede ma c'è sempre. Addirittura anche candidati di Fratelli d'Italia e Lega le chiedono voti e consigli. Lei non si sottrae e spera in una storica doppietta... male che vada resta il capo dell'opposizione di centrodestra in Umbria. Casa Modena è sempre aperta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento