menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luciano Ciocchetti

Luciano Ciocchetti

Ciocchetti presenta la sfida per le Europee: "L'Italia centrale motore di rilancio dell'economia"

Il candidato di Forza Italia alle europee punta a rivalutare i territori regionali di Lazio, Umbria, Toscana e Marche

L'onorevole Luciano Ciocchetti punta a diventare un 'parlamentare europeo del territorio'. Passato a Forza Italia, l'ex UDC guarda adesso a Bruxelles. "Serve una figura che faccia da cerniera tra le realtà regionali e il Parlamento europeo e che sappia sfruttare i fondi europei per rilanciare l'Italia", ha commentato durante una conferenza stampa di presentazione. In particolare si dovrà rilanciare l'Italia Centrale che rappresenterà in caso di elezione il 25 maggio. Fulcro del suo programma Lazio, Marche, Toscana e Umbria.

L'ITALIA CENTRALE - "L'Italia centrale non deve essere schiacchiata tra Nord e Sud. Deve invece diventare motore di rilancio dell'economia del Paese", ha commentato Ciocchetti, "per farlo è necessario utilizzare i fondi che arrivano dall'Europa e che il nostro Paese non riesce a spendere".

IL LAVORO - Il problema principale è certamente il lavoro. Una questione drammatica sottovalutata dalla politica sottovaluta. A tale scopo si "dovrebbe utilizzare il Fondo Sociale europeo perchè con questo si potrebbero creare centinia di posti lavorativi", ha continuato Ciocchetti.

LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE - Una spinta al lavoro e all'economia può venire poi dal sostegno alle piccole e medie imprese. L'Onorevole mira a utilizzare tutte le risorse disponibili. Ma sopratutto a una politica fiscale ed economica europea unica. E ad "un'Europa dove le aziende italiane non debbano sottostare a tassazioni maggiori e meno vantaggiose di quelle degli altri Stati. Altrimenti non riusciranno mai a essere competitive". Per risollevare le imprese tra le varie proposte c'è quella di una task force. Questa doverebbe supportare le diverse attività e realtà locali nella presentazione di progetti all'Europa e nella richiesta dei fondi strutturali disponibili.

AGRICOLTURA E PESCA - L'attenzione di Ciocchetti è rivolta anche ad agricoltura e pesca. Con un particolare richiamo alla tutela delle eccellenze e specificità dei prodotti territoriali.

WELFARE - Tra le parole chiave per combattere la crisi c'è anche il Welfare. "Se continua la politica di austerità e rigore, lo stato sociale che nel nostro Paese ha un ruolo importante rischia di saltare". Si deve iniziare da un uso dei fondi per aiutare le Regioni negli ambiti della sanità, l'immigrazione, l'assistenza di anziani, disabili ecc.

RIQUALIFICAZIONE - Perchè il territorio acquisisca una posizione centrale nell'economia è importante che venga riqualificato in ogni suo aspetto. Per l'Onorevole l'Italia Centrale deve spingere prima di tutto nell'ambito del turismo che rappresenta una risorsa economica importante per queste zone. Perciò vanno rivalutati e sistemati i centri storici più importanti ma anche aree marittime e di montagna.

AMBIENTE - Nello stesso tempo va tutelato l'ambiente tramite lo sfruttamento dei fondi per innovazione e ricerca. Dunque per nuove tecnologie meno inquinanti che si affianchino a politiche volte a contrastare il dissesto idro-gelologico del territorio.

LA LOGISTICA - Inoltre, il Centro Italia deve diventare il fulcro della logistica, migliorando attraverso le risorse europee le infrastrutture. "Le struttura presenti vanno completate e sfruttate. Per esempio l'interporto di Orte potrebbe diventare un asset del trasporto internazionale", ha commentato l'esponente di Forza Italia.

DONNE E FAMIGLIA - Il programma di Ciocchetti si apre infine alle donne "che devono essere messe in grado di sviluppare tutte le loro capacità e qualità" e alla famiglia. "Questa al di là dei differenti modelli deve essere tutelata in quanto centro della società e fonte di sostegno e supporto per gli individui", ha sottolinato Ciocchetti.

SPORT - Non manca nemmeno un accenno allo sport. "E' giusto", ha commentato, "consentire mobilità, ma bisogna anche fare in modo che ogni Nazione mantenga e tuteli la propria specificità". La soluzione è la definizione di una percentuale minima di atleti italiani all'interno delle nostre squadre sportive.
Le idee territoriali di Ciocchetti si inseriscono nel programma generale di Forza Italia. Punti chiave sono la permanenza in Europa e nel contesto dell'Euro, pur volendone cambiare le regole in vista di una maggiore competitività economica del nostro Paese e di una uguale possibilità di crescita per tutte le componenti.
Nei prossimi Ciocchetti sarà protagonista di incontri nelle Regioni che dovrà eventualmente rappresentare. Punto di arrivo e forse di partenza saranno invece le elezioni del 25 maggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento