menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggio, apparentamenti pro-Romizi: con Waguè è fatta, quasi con Barelli

La strategia dell'Uniti si vince e delle porte spalancate (sui programmi) sta portando in dote a Romizi due apparentamenti e un sostegno (la Galgano). Ecco tutto il quadro non ancora ufficiale...

Ci siamo. Il gioco degli "apparentamenti" per il ballottaggio dell'8 giugno è giunto praticamente al termine. Ma intanto come si gioca? Semplice le coalizioni o partiti rimasti fuori dalla corsa a due - a Perugia in questo caso il Movimento 5 Stelle, i civici di Barelli, Galgano e Waguè - possono fare un accordo con uno tra Andrea Romizi e Wladimiro Boccali e il loro simbolo andrà sulla scheda per il ballottaggio proprio per dare una maggiore indicazione di voto per l'elettorato che aveva già fatto una scelta al primo turno. Tra oggi e il primo giugno il quadro sarà ufficiale ma le prime mosse portano a far convergere su Romizi la maggior parte delle altre coalizioni. 

IDEE PER PERUGIA - Il candidato sindaco Dramane Waguè (2,5 per cento dei voti) ha ricevuto mandato dal suo gruppo di trattare solo con Andrea Romizi con il quale ha avuto diversi colloqui. L'intesa è praticamente fatta: Idee per Perugia ha chiesto di accogliere nel programma di Romizi tre punti programmatici: 1) il vigili di quartiere detto anche mediatore della sicurezza 2) Il no al ritorno alle circoscrizioni ma la valorizzazione delle associazioni sui vari territori 3) Il recupero e restauro degli immobili pubblici ormai vuoti per una nuova stagione di aggregazione sociale e culturale e anche in chiave residenziale pubblica. Romizi avrebbe accettato e l'apparentamento è fatto.

PERUGIA RINASCE - Urbano Barelli (3,8 per cento). E' stato il candidato più anti-Boccali in campagna elettorale. Il suo gruppo gli ha dato carta bianca per trattare con tutti ma dagli incontri ufficiosi anche lui al 90 per cento potrebbe dare indicazioni di voto per Romizi e con tanto di apparentamento ufficiale. Scioglie la riserva nelle prossime ore.

SCELTA CIVICA - Adriana Galgano (1,7%) non farà apparentamenti ma ai suoi, secondo alcune indiscrezioni, ha lasciato libertà di voto spiegando però che lei punta su Romizi.

MOVIMENTO 5 STELLE - Il gruppo è stato il secondo più votato dopo il Pd ottenendo il 19 per cento. La novità è che nella nota ufficiale si ribadisce che il voto è un diritto-dovere e quindi non si predica tra i grillini il tradizionale "l'8 giugno andare al mare e non alle urne". Il loro voto sarà come è ovvio determinante.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento