Elezioni comunali, esultano Pd e Pdl per il 3 a 2: ma si dimenticano delle urne stra-vuote

Le segreterie regionali dei due maggiori partiti di centrosinistra e centrodestra si spartiscono il bottino e i meriti politici riaffermando la loro credibilità....ma nessuna parola sul partito dell'astensione che tocca quota 39%

Quel che conta è il risultato: sembra essere questo l'unico vero pensiero politico con il quale sia Pdl e Pd hanno condito le loro note ufficiale inviate ai media dopo la chiusura dello spoglio nella piccola tornata elettorale delle Comunali in Umbria. Stranamente né Lamberto Bottini né Rocco Girlanda hanno dedicato neanche una riga al forte calo dell'affluenza che di fatto in Umbria ha sfiorato il 39 per cento rispetto a 5 anni fa. Praticamente il primo partito regionale che per ovvi motivi non può festeggiare. E così alla fine i due schieramenti si spartiscono il bottino dei meriti politici: 3 comuni al centrosinistra (Corciano, Trevi e Monte Santa Maria Tiberina) e due al centrodestra (Passignano e Castel San Giorgio). Nessun commento politico del Movimento 5 Stelle che sinceramente ha sonoramente perso a Corciano e Passignano mentre a Trevi è stato vicino al 20 per cento.

QUI PD - “Il risultato elettorale segna un dato molto positivo per il centrosinistra, che vince con un divario molto netto rispetto al centrodestra, in comuni con storie politiche differenti, evidenziando come quando il centrosinistra si presenta compatto accresce la sua credibilità verso gli elettori”. Così Lamberto Bottini, Segretario Regionale del Pd Umbria, a commento dell’esito elettorale delle amministrative "Sono rammaricato – aggiunge il Segretario – per il risultato di Passignano, dove lo scarto tra i candidati è solo di una manciata di voti. Questo mi spinge a ringraziare ancora di più lo sforzo del Pd locale e di Ornella Bellini per il portato, il rigore e la serietà che hanno impresso alla campagna elettorale di Passignano, dove evidentemente un centrosinistra non compatto (e questo sarà oggetto di chiarimenti) non raggiunge un 
obiettivo che era a portata di mano”. 

QUI PDL - "L’affermazione del centrodestra in due Comuni dimostrata il recupero del Popolo della Libertà come forza credibile di governo anche nella nostra regione, in continuità con il trend degli ultimi anni in molti territori”. E’ quanto dichiara Rocco Girlanda,  coordinatore regionale del Pdl, commentando l’esito delle elezioni amministrativo "C'è un forte ridimensionamento del Movimento 5 Stelle, che paga nell’elettorato umbro l’assenza di radicamento sul territorio e le magre figure a livello nazionale dei propri rappresentanti fatte in questi ultimi mesi. Di certo non nascondo che ci aspettavamo un risultato migliore a Corciano e Trevi, malgrado i nostri candidati abbiano fatto tutto il possibile, per quanto il Popolo della Libertà, di fatto, si consolidi in quei due centri come il primo partito di opposizione, in attesa del dato definitivo di Corciano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento