menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni suppletive 8 marzo, la presidente Tesei: "La vittoria di Valeria Alessandrini rafforza il Governo dell'Umbria"

Intanto la candidata del centrodestra incassa l'appoggio dell'associazione Family day: "L'unica ad aver sottoscritto il manifesto valoriale su famiglia, vita nascente ed libertà di educazione"

Valeria Alessandrini incassa un duplice e importante appoggio in vista delle elezioni suppletive per il seggio da senatore della Repubblica.

“Eleggere Valeria Alessandrini - ha affermato la Governatrice dell’Umbria Donatella Tesei (è proprio suo il seggio in ballo) - è fondamentale non solo per l’Umbria, che avrà un altro rappresentante in Senato, ma anche per dare un segnale forte a livello nazionale”. Secondo la presidente Tesei, quindi, la vittoria di Valeria Alessandrini sarebbe la prosecuzione del cammino iniziato con i successi in tanti Comuni umbri, culminati nelle ultime elezioni regionali con un cambiamento epocale nella conduzione politica dell’ente.

La candidata Alessandrini ha voluto ringraziare tutti i suoi sostenitori: “Ringrazio la squadra che mi supporta - ha detto - pensare di sostituire a Palazzo Madama una donna come Donatella Tesei mi rende orgogliosa e sapere di avere intorno una squadra fatta di persone competenti mi dà forza e sicurezza: ricoprirò questo ruolo con umiltà, mettendomi a disposizione dei territori”.

Altro importante appoggio alla candidata Alessandrini viene dall’associazione Family day: “Valeria Alessandrini, candidata del centrodestra e vicina alle istanze del Family Day fin dalla sua elezione nel consiglio comunale di Terni” è l’unico candidato che “ha prontamente sottoscritto in tutti i suoi punti facendosi garante della volontà di perseguire le politiche indicate” nel manifesto valoriale dell’associazione: valorizzazione delle famiglia, tutela della vita e libertà educativa dei genitori. Il Family day invitando al voto ricorda che Alessandrini “è l’unica candidata dei tre ad oggi, ad avere risposto al nostro invito”.

CHI VOTA E QUANDO PER UN POSTO AL SENATO - Si vota dalle 7 della mattina dell'8 marzo fino alle 23. Lo spoglio inizia subito dopo. La scheda è gialla: basta mettere una croce (una soltanto) o sul simbolo della coalizione che appoggia il candidato o sul nome del candidato che è già scritto sulla scheda elettorale. Non c'è ovviamente voto disgiunto e non bisogna scrivere preferenza. Una semplice croce.

I COMUNI AL VOTO: Non voterà tutta l'Umbria ma soltanto i residenti di questi comuni della provincia di Perugia e Terni: Acquasparta, Allerona, Alviano, Amelia, Arrone, Attigliano, Avigliano Umbro, Baschi, Bevagna, Calvi dell'Umbria, Campello sul Clitunno, Cannara, Cascia, Castel Giorgio, Castel Ritaldi, Castel Viscardo, Cerreto di Spoleto, Fabro, Ferentillo, Ficulle, Foligno, Fratta Todina, Giano dell'Umbria, Giove, Gualdo Cattaneo, Guardea, Lugnano in Teverina, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Montecastrilli, Montecchio, Montefalco, Montefranco, Montegabbione, Monteleone di Spoleto, Monteleone d'Orvieto, Narni, Nocera Umbra, Norcia, Orvieto, Otricoli, Parrano, Penna in Teverina, Poggiodomo, Polino, Porano, Preci, San Gemini, San Venanzo, Sant'Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spello, Spoleto, Stroncone, Terni, Todi, Trevi, Vallo di Nera, Valtopina.

scheda-suppletive-1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento