Elezioni regionali, Fioroni (Lega): "L'Umbria non ha più tempo, servono politiche per la famiglia"

La candidata della Lega: "I dati demografici ci rappresentano una regione in cui il saldo della popolazione è sempre più negativo, fra i primi in Italia per questo triste primato"

“Non abbiamo più tempo da perdere in Umbria perché perdiamo opportunità ma soprattutto perdiamo umbri: i dati demografici ci rappresentano una regione in cui il saldo della popolazione è sempre più negativo, fra i primi in Italia per questo triste primato che, unitamente all’allungamento della vita media, configurano una regione sempre più anziana”. Ad affermarlo la candidata della Lega alle prossime elezioni amministrative in Umbria, Paola Fioroni che ricorda come “il tasso di natalità in Umbria è in continuo calo: nel 2018 nella nostra regione sono nati solo 5792 bambini (il 30% in meno di quelli nati nel 2008) e la popolazione residente è passata da 888.908 del gennaio 2018 a 884.640 del 2019 con un calo di 4.268 unità”.

“Chi ha il coraggio di mettere su famiglia in una regione senza lavoro? – afferma Paola Fioroni – Chi rimane a vivere in un piccolo comune dove bisogna aspettare anni per avere un contributo per la propria azienda agricola, per la propria attività turistica o commerciale? I pochi giovani scappano a cercare un futuro che non vedono in questa regione e le città sono destinate a morire se hanno il deserto intorno, con i centri storici che diventano la vera periferia della città. Le città hanno bisogno dei paesi, i paesi hanno bisogno delle città e le città hanno bisogno dei centri storici: fino ad oggi è mancata una visione, una capacità prodromica allo sviluppo di una strategia sostenibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’Umbria non ha più tempo – conclude Paola Fioroni – per questo nel nostro programma abbiamo previsto misure urgenti volte al sostegno della famiglia con l’adozione di concrete misure di sostegno alle giovani coppie nella formazione di una nuova famiglia e nello svolgimento del ruolo genitoriale per superare le difficoltà anche economiche ostative alla natalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento