Provincia di Perugia, scatta l'elezione per il nuovo presidente: due candidati in campo

Sarà battaglia tra il candidato del centrosinistra e il candidato del centrodestra. Nessuna candidatura del Movimento 5 Stelle e dei civici che saranno comunque determinanti per la vittoria finale

La Provincia di Perugia andrà al voto per eleggere il nuovo presidente dopo la riforma a metà del Governo Renzi che ha avuto come unico effetto quello di togliere il voto al popolo affidandolo esclusivamente a sindaci e consiglieri comunali. Nando Mismetti, il sindaco di Foligno, non si ricandida per un secondo mandato e ufficializza così il suo addio alla politica dopo 30 anni di amministrazione. Non ci saranno candidati delle liste civiche né del Movimento 5 Stelle. 

Si candidano alla guida della Provincia di Perugia, il sindaco di Città di Castello, al secondo mandato, Luciano Bacchetta, socialista e uomo forte della coalizione di centrosinistra. L'altro candidato è il sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, in quota civici e centrodestra. La votazione avrà luogo mercoledì 31 ottobre dalle ore 8 alle ore 20 presso il centro Umbria Fiere di Bastia Umbra. Le operazioni di scrutinio si svolgeranno subito dopo la chiusura del seggio. Gli aventi diritto sono 831 tra consiglieri, assessori e sindaci. Il consiglio provinciale, per uno strano meccanismo della legge elettorale, sarà rinnovato ad anno nuovo.

L'ANALISI POLITICA
Il Partito Democratico ha scelto il sindaco Bacchetta, rinunciando ad una candidatura propria, per dare un contentino ai socialisti di Rometti, pronti a rompere le coalizioni a livello amministrativo dopo la mancata candidatura alle ultime elezioni nazionali per il centrosinistra di un esponente socialista. Il Psi, secondo alcuni rumors, era pronto a votare il candidato del centrodestra. Allarme rientrato. 

Il centrodestra ha puntato sul sindaco Gareggia per due motivi: il primo, essendo indipendente potrebbe pescare tra i civici e i delusi del Pd, voti determinanti ai fini della vittoria. Secondo motivo: era in ballottaggio con il sindaco di Bettona, Marcantonini di Forza Italia, considerato però troppo navigato e avanti con gli anni, per cercare consenso anche tra gli indecisi. 

Le prime previsioni parlano di un vantaggio del centrosinistra, ma l'esito della votazione - tra assenze e il potere delle civiche - non è scontato per nulla come in passato. Comuni importanti come Spoleto e Umbertide sono passati a guida Lega. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

candidati-provincia-1-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

Torna su
PerugiaToday è in caricamento