rotate-mobile
Politica

Elezioni a Perugia, Ferdinandi all'attacco: "Il centro storico ha bisogno di essere risollevato"

La candidata sindaco del centrosinistra: "I numeri hanno la testa dura, più dura della propaganda"

"Al di là delle narrazioni rassicuranti, legittime in campagna elettorale, i cittadini sanno bene che Perugia ha bisogno di essere risollevata". Vittoria Ferdinandi, la candidata sindaco del centrosinistra alle elezioni di giugno, accende i riflettori sull'acropoli: "Confcommercio - scrive - ha certificato, senza tema di smentita, i numeri della progressiva desertificazione del centro storico di Perugia.  L'amministrazione comunale uscente, dopo che ho parlato di una  città ripiegata su se stessa, si è dimostrata  allergica al dissenso: ma i numeri hanno la testa dura, più dura della propaganda". 

E ancora: "Chi, come me, ha avuto la fortuna di vivere e lavorare nel centro storico, un luogo speciale in cui la bellezza ti assale ad ogni passo, sa bene che in questi dieci anni hanno chiuso tanti, troppi, esercizi commerciali". E così si arriva al report di Confcommercio: "Per la precisione - continua Ferdinandi - sono sparite 108 attività di commercio al dettaglio, con tutto ciò che questo comporta in termini di perdita di servizi, vivibilità, sicurezza e attrattività. Tra il 2012 e il 2023, rende noto Confcommercio, il centro storico di Perugia, ha perso ben il 30,95% delle sue attività commerciali, contro il 13,98% del resto del territorio comunale". 

Per la candidata del centrosinistra "occorre dunque un cambio di rotta perché le attività di animazione, i piccoli e i grandi eventi, hanno dimostrato di non bastare per assicurare un’adeguata e stabile remunerazione per i commercianti del centro. Occorre riportare le persone in città, stimolare la residenzialità, moltiplicare i luoghi e le occasioni di lavoro: pensare ed agire il centro storico non solo come una magnifica vetrina, ma anche come luogo vivo e dinamico da frequentare per coltivare interessi, passioni e trascorrere la propria vita. Una città storica che sa offrire servizi adeguati e nuove opportunità". Così si arriva al piano del centrosinistra per il cuore di Perugia: "Questo - conclude Ferdinandi - è ciò che pensiamo per revitalizzare il centro storico e lo faremo creando reti, culturali che mettano al centro le Università e gli studenti, ma anche reti di imprese commerciali, stabili e durature in grado di raggiungere il duplice risultato di rendere questo luogo più attrattivo e commercialmente più competitivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Perugia, Ferdinandi all'attacco: "Il centro storico ha bisogno di essere risollevato"

PerugiaToday è in caricamento