Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica Città di Castello

Elezioni amministrative - Il Consiglio di Stato riammette la lista Civici X Città di Castello

Il consigliere regionale Andrea Fora: "Giustizia è fatta, ora riprendiamo il cammino"

Il Consiglio di Stato ha riammesso la lista Civici X Città di Castello del consigliere regionale Andrea Fora, ribaltando la decisione del Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria.

I giudici amministrativi di appello hanno accolto il ricorso proposto da Massimo Dottorini e Victorita Pricop, rappresentati dall'avvocato Giuseppe Caforio, contro I Sottocommissione Elettorale Circondariale di Perugia, Prefettura Perugia, chiedendo l’annullamento del verbale n. 66/2021 del 7 settembre 2021 con il quale è stata esclusa la lista per “la mancata produzione nel termine in precedenza concesso dell'attestazione dell'autorità rumena competente di non decadenza dal diritto di eleggibilità della candidata Victorita Pricop”.

“Riammessi alla competizione elettorale a Città di Castello. Giustizia è fatta!!!” scrive in un commento Andrea Fora sui canali social.

Ecco il testo del post:

“Questa mattina è stata resa pubblica la sentenza del Consiglio di Stato con cui viene riammessa la lista CIVICIX Città di Castello alla competizione elettorale per le prossime amministrative.

La sentenza ribalta completamente il pronunciamento del TAR e fa giustizia delle ragioni che avevamo dall’inizio presentato agli organi competenti.

Finalmente giustizia è fatta su una vicenda che troppi intoppi e problemi aveva generato, gettando ombra sulla competizione elettorale a Città di Castello. La sentenza ribadisce chiaramente che il diritto di partecipazione alle elezioni da parte dei cittadini comunitari va garantita sempre e l’onere di produzione dei relativi documenti spetta alla Pubblica Amministrazione e i ritardi di produzione delle certificazioni non può essere imputato ai cittadini.

Un pronunciamento e una sentenza storica che finirà per orientare le prossime tappe amministrative, di cui siamo davvero fieri ed orgogliosi.

Avevamo detto che ci saremmo stati a prescindere ma ora più che mai convinti riprendiamo il cammino, a sostegno di Luciana Bassini sindaco. Da oggi ci sono altri 16 donne e uomini liberi, determinati e convinti che Città di Castello debba essere liberata da vecchi e desueti schemi, debba cambiare modalità di amministrare, nel solco però dei valori della coesione, dell’inclusione, dell’attenzione alle fragilità, dello sviluppo economico, delle competenze.

Luciana Bassini è la persona giusta per interpretare il percorso che per primi avevamo avviato a Città di Castello. Oggi più convinti che mai!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative - Il Consiglio di Stato riammette la lista Civici X Città di Castello

PerugiaToday è in caricamento