Elezioni a Perugia, Italia Nostra interroga i candidati: le cinque domande

“Italia Nostra” passa ai raggi x i candidati alle elezioni comunali e li interroga sulle scelte di fondo per le quali si assumono la responsabilità amministrativa

foto esclusiva Sandro Allegrini

“Italia Nostra” passa ai raggi x i candidati alle elezioni comunali e li interroga sulle scelte di fondo per le quali si assumono la responsabilità amministrativa.

Nel questionario si legge: “Naturalmente, ‘Italia Nostra’ non parteggia per partiti, liste e candidati vari; ugualmente però vuole dare il suo contributo, indicando alcune questioni strategiche e chiedendo ai candidati sindaco e candidati al consiglio comunale di pronunciarsi su di esse”.

Le domande si declinano in 5 step e non ammettono incertezze o ambiguità.

Sull’ex Carcere di Piazza Partigiani si chiede se il candidato è disponibile a trasformazioni della struttura anche con demolizione/ricostruzione parziale o totale, o se invece sia disponibile solo a interventi conservativi.

Venendo ai Mezzi di trasporto pubblico, si domanda se il candidato è favorevole al sistema su gomma chiamato Metrobus, con cambio intermedio su altri mezzi, o se invece sia favorevole ad un sistema su ferro unico per tutta la città vasta.

Sul problema della sosta abusiva di automobili, Italia Nostra vuol sapere se il candidato è favorevole a tollerare e favorire la sosta abusiva di automezzi nelle vie e piazze del centro o se invece si impegna a ripristinare legalità e decoro.

Quanto al Decoro urbano, si chiede di sapere se il candidato sia disinteressato all’aspetto estetico di pavimentazioni, segnali, facciate, pareti, canalizzazioni tecnologiche o se invece si impegni a destinare alle manutenzioni almeno il 30% del bilancio.

Sul punto 5, quello dei Collegamenti nazionali, si chiede di sapere se il candidato non ritiene utili più treni veloci (Frecciarossa e Frecciargento) verso nord e verso sud e se è disposto ad impegnarsi, una volta eletto in Comune, a farsi promotore presso Regione e Ministeri di ogni sviluppo possibile dell’Alta Velocità a Perugia e in Umbria.

Sotto nome e firma, ad onorare gli impegni solennemente assunti, l’indirizzo mail perugia@italianostra.org.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una semplice osservazione. La maggior parte delle domande – chiare e inequivoche – sono del genere cosiddetto “retorico”. Ossia includono la risposta che è data per scontata. È perfino banale considerare che tutti forniranno le risposte migliori e auspicabili. Altra faccenda è vedere se all’impegno si darà seguito. Verba volant. E anche gli “scripta”, sebbene “maneant”, spesso sbiadiscono, sino a rarefarsi come gas nell’atmosfera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento