Dalla progettazione europea al contrasto alla ludopatia, Anci e Cal chiedono l'impegno dei candidati

Presentato il documento d'intenti rivolto a chi è in corsa per la poltrona di primo cittadino e per il Parlamento europeo: "Continuate a occuoparvi con passione della vostra comunità"

Progettazione europea, l’agenda digitale, l’open city, il sostegno alla nuova imprenditorialità, il supporto ai piccoli Comuni dell’Umbria, i Comuni e sanità, il rafforzamento dei settori turismo e cultura, il sistema di protezione civile, il servizio civile e il contrasto alla ludopatia. Sono i dieci punti del documento che Anci Umbria e Consiglio delle Autonomie Locali hanno sottoposto ai candidati a sindaco dei comuni umbri che il 26 maggio saranno chiamati alle urne e ai candidati al Parlamento europeo.

Nel corso dell'incontro che si è svolto in Provincia, ol presidente di Anci regionale e quello del Cal hanno chiesto un impegno concreto ai candidati su questi temi, auspicando che vengano inseriti nei loro programmi elettorali. Questioni ritenute essenziali per le ricadute che possono avere sui cittadini e sul territorio e su cui, in questi anni, Anci e Cal hanno portato avanti progetti significativi. Una volta eletti, ai futuri sindaci e agli eletti al Parlamento europeo si propone una collaborazione che non sarà solo un atto formale, ma sarà sostanziale, per mettere in campo sinergie e iniziative importanti, funzionali ai cittadini e al territorio.

Da Anci Umbria e Cal il messaggio ai candidati: "Continuate, con passione e orgoglio, a occuparvi degli interessi delle vostre comunità".

Al termine dell’incontro, Anci Umbria e Cal hanno conferito un riconoscimento per l’attività svolta ai Sindaci che hanno effettuato almeno due mandati elettorali consecutivi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento