menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni amministrative, M5S a bocca asciutta: " L'Umbria è notoriamente clientelare"

Un risultato definito "esiguo" dal parlamentare pentastellato Filippo Gallinella, che ha già l'analisi e il colpevole nel mirino

A Todi sono stati battuti dalla Lega Nord e hanno incassato due punti percentuali e decimi più di Casapound. A Narni, invece, sono arrivati quarti, sopra solo a Rifondazione comunista. Nel secondo caso, con il candidato Luca Tramini, hanno incassato il 10%. Nel primo, invece, con Diego Giorgioni, il 7,01 (Andrea Nulli, Casapound, 4,81 – Adriano Ruspolini, Lega Nord, 9,04%).

Parliamo del Movimento 5Stelle, non certo premiato dalle elezioni amministrative in Umbria. Un risultato definito “esiguo” dal parlamentare pentastellato Filippo Gallinella, che ha già l'analisi e il colpevole nel mirino. Prima di tutto l'affluenza: “A Todi – scrive Gallinella - ha votato circa il 68 per cento (cinque anni fa aveva votato quasi il 74 per cento), a Narni il 65,50 per cento (il 69 per cento la scorsa tornata elettorale). È chiaro che, di fronte a questi dati, la fiducia dei cittadini nei confronti della politica è ai minimi storici”.

E adesso, il magrissimo risultato elettorale e il colpevole dei pochi voti incassati: “Nel nostro caso – dice Gallinella - , non siamo riusciti a portare a casa il risultato sperato perché la piazza umbra è notoriamente clientelare e risulta difficile radicarsi, soprattutto per un gruppo politico come il nostro, che va da solo e non vuole inciuci. Le sfide, anche da opposizione, sono tante e cercheremo di fare sempre meglio”. A Narni niente seggi in consiglio comunale. A Todi, per dirla delicatamente, è durissima. Quale opposizione?

E ancora, perché Gallinella ci crede e punta ancora il dito: “L’importante è che i cittadini, quelli che vogliono cambiare, ci diano una mano e sono certo che quando saranno chiamati alle votazioni nazionali, vorranno porre fine al collaudato sistema clientelare che da sempre caratterizza molte regioni come l'Umbria, in primis quello legato alle cooperative rosse, e auspico che in futuro venga fatta la giusta scelta. In caso contrario – conclude Gallinella – attenderemo con pazienza che nel tempo le persone prendano coscienza del grande cambiamento che il Movimento ha portato e sta portando in atto all'interno della politica italiana”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento