Domenica, 21 Luglio 2024
Politica Todi

Elezioni amministrative, Salvini a Todi: "Squadra vincente, da qui è iniziato il cambiamento per l'Umbria"

Il segretario della Lega ottimista: "Basterà il primo turno, niente ballottaggio"

Quando arriva in piazza del Popolo, direttamente da Narni, prima tappa di una giornata di visita in Umbria, Matteo Salvini stringe la mano di un pensionato. Che gli spiega: "Devo pagare una cartella. Sono pensionato. Lo sai fino a quando dovrei vivere per pagarla con la pensione che prendo? Fino a 423 anni". Invoca pace per l'Ucraina e pace fiscale per l'Italia, il leader della Lega, accogliendo in questo senso le richieste di uno dei sostenitori che lo hanno accolto. "Bloccare le cartelle esattoriali in partenza, 100 milioni di euro" che le spalle degli italiani, dice, non riuscirebbero a sostenere. Ma anche subito disarmo e cessate il fuoco perché, dice, la guerra che fa stragi ha conseguenze anche a migliaia di chilometri. E' una minaccia per l'economia italiana, per le aziende di casa nostra. E sarà ancora più un problema se la crisi alimentare, con il blocco del grando da Russia e Ucraina, diventarà tale, con il rischio che metà continente africano ridotto alla fame prenderà la via del mare spingendosi a nord, con primo approdo l'Italia. 

“Lavorare per la pace è un diritto e un dovere tutti. In Italia c’è un’altra pace per la quale come Lega stiamo lavorando, la pace fiscale. Cioè rottamare cento milioni di cartelle esattoriali arretrate che rischiano di partire nei prossimi giorni e rischiano di massacrare milioni di italiani che dopo il covid non ce la fanno più" ha aggiunto ancora “Il salario minimo si ottiene se si ferma la guerra e si tagliano le tasse alle imprese altrimenti gli imprenditori non potranno più pagare né salari minimi né massimi”.

Salvini, che, dice, continuerà a girare l'Italia fino a venerdì per accendere un fare sui referendum sulla giustizia, nei confronti dei quali, attacca, c'è un atto di oscurantismo manovrato dalla sinistra e per questo invita gli elettori ad andare a votare, elogia la giunta Ruggiano, "squadra che vince non si cambia" e ricorda con soddisfazione come proprio da Todi "è iniziato il cambiamento". "Chi l'avrebbe immaginato che avremmo espresso sindaci a Todi, Terni, Perugia, la presidenza della Regione?". E sull'esito del voto è abbastanza sicuro: "Qui non si va al ballottaggio. Sindaco, da lunedì subito al lavoro" dice rivolto ad Antonino Ruggiano, sindaco uscente e candidato unitario del centrodestra ("Possiamo anche toccare quello che è necessario"). Con un appunto, scherzoso: "Ieri ero a Palermo, alle 7.30 ho fatto il bagno al mare. Ecco, qui, su questo ci dobbiamo attrezzare". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Salvini a Todi: "Squadra vincente, da qui è iniziato il cambiamento per l'Umbria"
PerugiaToday è in caricamento