Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Elezioni amministrative del 3-4 ottobre, il Movimento 5 Stelle e punta al governo di Spoleto, Assisi e Città di Castello

"A Città di Castello abbiamo fatto una scelta coraggiosa a sostegno di Luciana Bassini perchè volevamo un segnale netto di discontinuità su gestione rifiuti e partecipate che non c'è stato

Beni Comuni, sanità e difesa dei presidi territoriali, emergenza climatica ambientale, giustizia sociale e nuova gestione nell'approccio alla cosa pubblica. Il tutto mettendo i cittadini al primo posto. Sono questi gli obiettivi da portare avanti da parte del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni amministrative del 3-4 ottobre. 

"Il Movimento 5 Stelle c'è e vuole fare la differenza in questa nuova fase insieme al presidente Giuseppe Conte - ha detto Thomas De Luca - i percorsi di coalizione sono stati costruiti dentro progetti che mettono al centro i cittadini. Siamo pronti a fare la differenza sui nostri temi fondamentali. Trasparenza dentro le partecipate, difesa dei presidi territoriali e dei beni pubblici dalla minaccia di svendite e privatizzazioni, la ricostruzione di un tessuto sociale nel periodo post pandemia. Ad Assisi, Spoleto e Amelia siamo nell'ampia coalizione di centro sinistra. A Città di Castello abbiamo fatto una scelta coraggiosa a sostegno di Luciana Bassini perchè volevamo un segnale netto di discontinuità su gestione rifiuti e partecipate che non c'è stato".

Proprio Città di Castello è stata letteralmente depennata dal Pnrr dell'Umbria. "Città di Castello vive un momento particolare - ha spiegato Anna del Buono d'Ondes, capolista del Movimento 5 Stelle che sostiene la candidata sindaco Luciana Bassini - ci siamo uniti ad altre liste che condividono con noi una visione diversa rispetto al passato. Partecipazione cittadina e trasparenza sono le nostre linee guida, cose che finora non si sono mai viste. A Città di Castello non manca nulla ma è tutto in degrado, c'è incuria totale sul bene comune. Bisogna valorizzare ciò che abbiamo e condividerlo, per questo puntiamo su sostenibilità e riqualificazione".

Ad Assisi dove la destra ha governato per anni si parla solo adesso di delocalizzare le ex Fonderie Tacconi. La lista del M5S che sostiene la sindaca uscente Stefania Proietti è guidata da Fabrizio Leggio: "La scelta di sostenere il blocco di centro sinistra è stata relativamente facile. La destra è polarizzata sulle posizioni estreme, xenofobe e omofobe di Lega e Fratelli d'Italia che sono lontano mille miglia dalle nostre sensibilità. Già cinque anni fa speravamo che Stefania Proietti potesse essere la nostra candidata sindaco. Pensiamo di poter incidere con i nostri temi al tavolo del governo della città e condividerne le scelte. Stefania proietti ci dà garanzie sulla sensibilità ai temi ambientali e alla lotta agli sprechi".

A Spoleto la lista del Movimento 5 Stelle sostiene il candidato Andrea Sisti: "Ci siamo, siamo ricchi di valori e idee che non volevamo la strada - ha detto la capolista Agnese Protasi - il nostro comune attualmente gestito dal Prefetto è stato devastato negli anni da una politica che ci ha messo ai margini. Un ospedale depauperato dopo l'emergenza Covid di ogni potenzialità: non sono tornati medici nè i reparti di emergenza. Un danno per territorio e cittadini. Nella nostra lista ci sono 18 persone in gamba, niente riempilista ma solo chi aveva voglia di esserci. Per noi la questione ambientale vuol dire industrializzazione rispettosa, transizione digitale ed economica pensando anche alla formazione di chi lavora in Comune e anche dei cittadini". La scelta calata dall'alto di eliminare servizi essenziali rischia di danneggiare così un vasto territorio che va dall'alta Valnerina al ternano e al folignate.

In chiusura gli interventi della senatrice Emma Pavanelli e della deputata Tiziana Ciprini. "Presentiamo liste di cittadini puliti che da anni si impegnano sui territori - ha detto la senatrice Pavanelli - il M5S non perde le sue radici e punta sulla credibilità dei suoi candidati. I fondi da qui al 2026 saranno gestiti dai nostri sindaci, saranno loro che dovranno dimostrare la capacità di fare cambiamenti e progetti validi sui loro comuni. Serve un cambio di passo repentino". Per Tiziana Ciprini "è importante avere il M5S all'interno delle coalizioni per le amministrative: occorre un presidio nei comuni e la capacità di mediazione dentro le coalizioni per continuare ad essere ago della biancia".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative del 3-4 ottobre, il Movimento 5 Stelle e punta al governo di Spoleto, Assisi e Città di Castello

PerugiaToday è in caricamento