Politica

Elezioni 2018, si apre la campagna elettorale in Umbria: Luigi Di Maio a Perugia, la diretta

Il candidato premier dei 5Stelle al Capitini di Perugia, la diretta dell'incontro

Le Parlamentarie 2018 del Movimento 5Stelle hanno dato il loro responso per i candidati al proporzionale di Camera e Senato. Ora i pentastellati aprono ufficialmente la campagna elettorale in Umbria. E lo fanno con il pezzo da Novanta, il candidato premier Luigi Di Maio.

L’incontro parte alle 19 al Capitini di Perugia per il Rally per l'Italia del Movimento. Sul tavolo i venti punti del programma, elaborati sulla piattaforma Rousseau: "Si parlerà di crescita, di investimenti, di riduzione delle tasse, di banche, di occupazione, ma anche di istruzione, pensioni, sanità, burocrazia inutile, giustizia, energie rinnovabili, nonché di ulteriori obiettivi per l'Italia del futuro: un programma scritto dai cittadini per i cittadini, con la credibilità dell'unica forza politica che finora ha mantenuto gli impegni sul taglio degli stipendi parlamentari, sul microcredito per le aziende e tanto altro".

LA DIRETTA

L'auditorium Capitini è strapieno. C'è fila anche all'esterno. Con qualche minuto di ritardo - rispetto alle 19 - fa il suo ingresso Luigi Di Maio. Tutti in piedi. Applauso lungo un paio di minuti. Il giusto il tempo di qualche saluto e parte il comizio. 

SOLI CONTRO TUTTI - "Triplicheremo i parlamentari anche se la legge elettorale è stata fatta contro di noi, contro un movimento che vuole e saprà governare il Paese".

SOLI MA CREDIBILI - "Abbiamo più credibilità di tutti gli altri partiti, che promettono mari e monti ma in questi anni non hanno fatto niente".

ANDIAMO A GOVERNARE - "Se andiamo al governo scriviamo due righe contro i parlamentari voltagabbana. Il cambio di casacca dei parlamentari ha permesso a leggi vergognose di passare: la legge Fornero e la buona scuola di Renzi. Da noi si pagherà una multa di 100mila euro se si cambierà partito.

UMBRIA 5 STELLE - "Vedremo il 4 marzo se l'Umbria sarà ancora rossa, dopo tutto quello che hanno combinato"

CANDIDATI DEL TERRITORIO - "Noi del Movimento 5Stelle abbiamo permesso di candidarsi nel paese di residenza, perché non vogliamo catapultati"

CANDIDATI E MERCATO -  Lunedì conoscerete i nomi dei collegi uninominali. Quando si sparge la voce chiamano i nostri candidati per offrirgli un assessorato o un collegio sicuro. Ma loro non mollano. Tutti contro di noi, ma questo ci sta solo rafforzando".

SONDAGGI E SPERANZE - Più Renzi e Berlusconi ci attaccano, più noi cresciamo. Stiamo oltre il 30%

CANCELLARE LEGGI INUTILI - In cima ai nostri 20 punti per la qualità della vita degli italiani, che non si misura solo con il Pil e la disoccupazione, abbiamo messo 400 leggi inutili da abolire. E nella giungla di scartoffie il disonesto sa come muoversi e fregare lo Stato. Noi iniziamo dalle leggi da abolire e cancellare per lasciare in pace chi crea lavoro e produce. 

I CANDIDATI - Lunedì presenterò i candidati all'uninominale e vedrete persone valide che si stanno avvicinando al Movimento. Stateci vicino, possiamo farcela a evitare l'incucio Renzi-Berlusconi. 

POSSIAMO GOVERNARE DA SOLI Il Movimento, male che andrà, triplicherà i propri parlamentari. Ma i risultati che otterremo andranno oltre ogni aspettativa. In Siciliamo abbiamo superato il 35%. Se andrà così anche per l'Italia, insieme riusciremo a cambiare il Paese. Noi indicheremo il nostro Governo prima delle urne, gli altri no. La legge elettorale è fatta per far governare Renzi e Berlusconi insieme. Ma possiamo cambiare tutto. 

LEGGI E MAGHEGGI - Noi iniziamo dalle leggi da abolire e cancellare per lasciare in pace chi crea lavoro e produce. Noi oggi dobbiamo limitare il numero di leggi prodotte.

ORA E SEMPRE REDDITO DI CITTADINANZA - Il reddito di cittadinanza non è per chi non vuole fare nulla. Appena non rispondi alla domanda di formazione o all' obbligo di lavoro gratuito per 8 ore a settimana nel Comune il reddito di cittadinanza verrà tolto. Varrà un punto di Pil all'anno in più.

PIU' SICURI - Sulla sicurezza è una sola la storia: 10mila assunzioni nelle forze dell'ordine e due nuovi carceri

PRECARIETA' - La precarietà la combatteremo cancellando i contratti capestro. a sinistra ha abolito l'articolo 18, la destra ha creato Equitalia. Il nostro programma mira a togliere l'inutile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2018, si apre la campagna elettorale in Umbria: Luigi Di Maio a Perugia, la diretta

PerugiaToday è in caricamento