menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liberi e Uguali, due paracadutati in Umbria e partito nel caos: liste in arrivo

Liberi e Uguali, il neonato partito di Grasso, è alle prese con le liste da presentare. In divenire, certo, ma i paracadutati nazionali spaccano LeU

Paracadutati da Roma e partito nel caos. Liberi e Uguali, il neonato partito di Grasso, è alle prese con le liste da presentare. In divenire, certo, ma i paracadutati nazionali spaccano LeU. Via i candidati del territorio, dati per certi fin da subito, dentro i romani. Si comincia con Rossella Muroni, ex presidente di Legambiente e attuale responsabile nazionale della campagna elettorale di LeU, per il primo posto nel listino proporzionale alla Camera e di Andrea Maestri, civatiano di Possibile, capolista al listino proporzionale del Senato.
Piazzamenti che potrebbero eleggere, se tutto andrà secondo i piani di Grasso. Ma non è finita qui.
La Muroni si prende anche il collegio uninominale di Foligno. Il che significa il depennamento di Elisabetta Piccolotti. Andrea Mazzoni, invece, è il candidato all’uninominale di Perugia (lo scrive sulla pagina Facebook). Il resto è in via di definizione, ma i giorni scorrono e il partito  - specie in Umbria- è un magma incandescente. Tagliato anche il professor Mauro Volpi. 

Qualche altra candidatura? Trapelano i nomi di Lucio Cavazzoni, imprenditore, proprietario dell’azienda Alcenero, secondo posto del proporzionale per la Camera, Antonio Iannoni per il collegio uninominale di Terni (Camera) e della ex dirigente della Cgil ternana Raffaella Chiaranti al collegio uninominale di Terni per il Senato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento