menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni 2018, le meraviglie del gioco dei resti: tutti gli eletti in Umbria alla Camera e al Senato

Il Pd ridacchia nonostante la batosta, il centrodestra fa il pieno, M5S "gabbato" dalla legge elettorale

Le meraviglie del gioco dei resti. Sedici parlamentari eletti in Umbria, sette al Senato e nove alla Camera. E il Pd, per qualche centinaio di voti, si porta a casa quattro eletti, nonostante la mazzata e il cappotto subito dal centrodestra su tutti e cinque i collegi uninominali. 

Elezioni 2018, la caduta degli Dei rossi in Umbria: una super Lega e i 5 Stelle li hanno "licenziati"

Risultati Camera e Senato in Umbria: voti di lista, candidati all'uninominale comune per comune

La Lega, il motore immobile del centrodestra che ha asfaltato tutto quello che ha trovato, manda a Roma Donatella Tesei, Luca Briziarelli, Riccardo Augusto Marchetti e Virginio Caparvi. Forza Italia, invece, elegge Fiammetta Modena, Raffaele Nevi e Catia Polidori. Fratelli d’Italia Franco Zaffini ed Emanuele Prisco, assessore della giunta Romizi a Perugia.
 

Gabbato il Movimento 5Stelle: “perde” un senatore al gioco dei resti. A Roma vanno solo gli uscenti, ora riconfermati: Stefano Lucidi al Senato, Tiziana Ciprini e Filippo Gallinella alla Camera.

E il Pd? Il grande sconfitto (più o meno) incassa schiaffoni negli uninominali ma quattro eletti. Leonardo Grimani e Nadia Ginetti al Senato grazie alla scelta di Matteo Renzi del seggio fiorentino, Anna Ascani e Walter Verini alla Camera. Meraviglie dei resti e del Rosatellum.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Umbria, sanità in lutto: è morto il dottor Giulio Tazza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento