rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Politica

Elezione 2013, liste Pd parte la trattativa: spunta Realacci

Dopo le primarie ora è il momento di inserire i candidati nelle due liste umbre. Tra listino Bersani, accordo con i socialisti e ricorsi in atto è caos totale. Domani si decide


Domani - 5 gennaio - è il giorno della verità per la composizione delle liste al Senato e alla Camera del Pd per l'Umbria. La riunione regionale del partito sarà battagliata e soprattutto si faranno sentire i riflessi del voto delle primarie con ben 4 ricorsi ancora in atto. Molte le ipotesi al momento in corso per trovare la quadra e non alimentare le divisioni. Del listino Bersani i nomi che dovrebbero essere inseriti oscillano da due a tre al massimo.

L'ipotesi più accreditata per Camera e Senato è così articolata: Giampiero Bocci, Marina Sereni, Gianluca Rossi, Nadia Ginetti, Anna Ascani, Emanuele Trappolino. Senato: Epifani, Valeria Cardinali, Giuseppe Giulietti, Silvano Rometti. Ipotesi però destinata a far molto rumore. Iniziamo dall'Ascani è arrivata terza alle primarie ma sarebbe quinta in lista non avendo l'età per poter andare in posizione da elezione al Senato. paradossalmente questo favorisce la rivale Valeria Cardinali che andrebbe al Senato in posizione ottima per andare a Roma. Se verrà rispettata l'alternanza uomo-donna.

Ma da Roma rimbalzano rumors diversi: Epifani invece che in Umbria dovrebbe andare capolista in Campania. Mentre al Senato è partita l'ipotesi di Ermete Realacci, ambientalista e molto apprezzato nel centrosinistra per la sua attività politica in Parlamento. E poi Realacci deve essere garantito per non lasciare sguarnito il fianco ecologista del Pd. Voci importanti ma che potrebbero anche infrangersi sul fronte diviso umbro.

La posizione di Rometti - socialista con accordo nazionale in tasca - però è fortemente a rischio dato che il quarto posto al Senato ha soltanto il 50 per cento di possibilità di scattare. Il socialista potrebbe passare al terzo posto. Ma così il sindaco di Umbertide sarà praticamente escluso nonostante il secondo posto per le primarie. Insomma domani sarà una riunione da panico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezione 2013, liste Pd parte la trattativa: spunta Realacci

PerugiaToday è in caricamento