Politica

Covid, nuovo Dpcm: Conte parla alla Camera e al Senato

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lunedì 2 novembre sarà in Parlamento per delle Comunicazioni sulla situazione epidemiologica e sulle eventuali ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza da Covid-19

Nuovo Dpcm in arrivo per fronteggiare l'emergenza coronavirus in Italia e la seconda ondata. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, lunedì 2 novembre sarà in Parlamento per delle "Comunicazioni sulla situazione epidemiologica e sulle eventuali ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza da Covid-19". 

VIDEO Covid, nuovo Dpcm: Conte parla alla Camera

Il Presidente Conte, spiega una nota di Palazzo Chigi, "sarà alle ore 12.00 alla Camera e alle 17.00 al Senato". 

Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'1 novembre: 768 positivi, 9 morti e 21 nuovi ricoverati

Regioni a rischio lockdown

"Nel periodo 08 – 21 ottobre, l’Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,70 (95%CI: 1,49 – 1,85). Si riscontrano valori di Rt superiori a 1,25 nella maggior parte delle Regioni, con valori superiori a 1,5 in diverse Regioni". Secondo il report del Ministero della Salute per la settimana dal 19 al 25 ottobre "11 Regioni sono da considerare a rischio elevato di una trasmissione non controllata di SARS-­CoV-­2 e 8 sono classificate a rischio moderato con probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese". 

Coronavirus, dpcm e regioni a rischio lockdown: l'analisi degli esperti

L'incontro con le Regioni e la polemica 

"Si è tenuto un incontro in video conferenza, convocato dal Governo, fra il Ministro Boccia, il Ministro Speranza, i rappresentanti delle associazioni degli enti locali e i Presidenti delle Regioni", spiega una nota pubblicata sul sito della Conferenza della Regioni e delle Province autonome. "L’incontro, di carattere riservato, aveva lo scopo di condividere dati e portare avanti un ragionamento comune fra i diversi livelli istituzionali della Repubblica in vista di provvedimenti ulteriori per fronteggiare e contrastare il diffondersi della pandemia. Ampi passaggi della interlocuzione dei Presidenti delle Regioni sono stati però decontestualizzati, estrapolati, in qualche caso anche travisati, e pubblicati da alcune agenzie di stampa, creando le condizioni per un disorientamento dell’opinione pubblica e non certo quelle per una informazione aderente ai fatti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, nuovo Dpcm: Conte parla alla Camera e al Senato

PerugiaToday è in caricamento