menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I consiglieri 5 Stelle si tagliano lo stipendio e finanziano nelle scuole l'educazione ambientale

I pentastellati: "Dopo il successo del 2018 altri 3 milioni di euro destinati agli istituti statali primari e secondari di primo e secondo grado". Circa 60mila euro destinati all'Umbria

Tre milioni di euro per fare 'EcoScuola'. Questa la cifra che il Movimento 5 Stelle ha raccolto nel 2019 con la rinuncia di parte delle indennità e rimborsi previsti per tutti i consiglieri regionali e come nell'anno precedente ha deciso di destinare alle scuole pubbliche statali del Paese con 59.832,76 euro destinati all'Umbria: “Dopo il grande successo dell’edizione 2018, - hanno annunciato dai 5 Stelle - nata da una proposta dei portavoce regionali del Movimento 5 Stelle, i portavoce nazionali sono felici di annunciare che le restituzioni volontarie dei propri stipendi saranno destinate ancora una volta alle scuole pubbliche statali del Paese. Le somme accantonate per l’iniziativa ammontano complessivamente a ben 3 milioni di euro, provenienti dalla rinuncia di parte delle indennità e rimborsi previsti per tutti i parlamentari".

"A differenza della scorsa edizione - concludono in una nota - all’iniziativa “Facciamo EcoScuola”, possono partecipare le scuole pubbliche primarie e secondarie di primo e secondo grado situate in tutte le regioni italiane, nei limiti delle risorse messe a disposizione. Le somme dovranno essere impegnate per finanziare idee-progetto che promuovano la sostenibilità e l’educazione ambientale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento