Il centro storico è il biglietto da visita per i turisti, scatta l'obbligo di curare gli immobili per proprietari e locatari

Passa in commissione la proposta della consigliera Giustozzi (FdI) di modifica del regolamento di polizia urbana su numeri civici, facciate e negozi chiusi per migliorare il decoro urbano

Il centro storico di Perugia è il biglietto da visita della città per i turisti e i cittadini proprietari di immobili sono tenuti alla conservazione e alla pulizia degli stessi. Un principio che è già presente nel regolamento di polizia urbana della città, ma che la consigliera Fotinì Giustozzi (Fratelli d’Italia) ha chiesto di modificare in maniera più stringente.

Fino ad oggi i proprietari o locatari di immobili erano responsabili “della conservazione e pulizia delle targhe dei numeri civici” e tenuti ad avere cura delle aree intorno al palazzo, oltre che effettuare la manutenzione delle facciate. La proposta di modifica estende a tutti gli “immobili destinati a negozi, pubblici esercizi, uffici e laboratori visibili o accessibili dalle pubbliche vie” l’obbligo di “mantenere in buono stato di pulizia e di decoro le vetrine, gli ingressi e le aree immediatamente adiacenti ai locali stessi, al fine di preservare il richiamo commerciale della via/strada, avendo cura della conservazione e della pulizia delle targhe dei numeri civici e più in generale del buono stato di manutenzione dell’edificio”.

Un ulteriore paragrafo prevede che in caso di chiusura dell’attività commerciale si debbano applicare tutte le misure necessarie al fine di evitare “l’accesso ad estranei e le vetrine dovranno essere oscurate in modo adeguato e con materiale di colore neutro”, oltre a rimuovere le insegne pubblicitarie.

La chiusura e il trasferimento di attività commerciali che prima avevano la loro storica sede nel cuore dell’acropoli, in favore di aree più periferiche del comprensorio comunale ha comportato lo stato di abbandono di tanti immobili, ma “il centro storico di Perugia rappresenta la parte del territorio comunale di più antica formazione, che offre testimonianze storiche, artistiche, ambientali di notevole pregio e che ospita al suo interno numerose attività commerciali e artigianali di vario genere - ha spiegato la consigliera Giustozzi - Per questo, si ritiene imprescindibile sottoporre a particolari misure di tutela le zone del centro storico, tali che assicurino la conservazione dell’immagine e del prestigio dell’acropoli”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta, fatta propria della commissione, è stata approvata all’unanimità con i 14 voti favorevoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • I migliori ristoranti di Perugia, la classifica dei primi dieci

  • Umbria, follia al supermercato: gira senza mascherina e prende a testate l'uomo che gli chiede di indossarla

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Un'azienda perugina protagonista al matrimonio vip di Elettra Lamborghini sul Lago di Como

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento