rotate-mobile
Politica

Ddl Zan, Bori (Pd): "Ignobili giochetti di palazzo, è uno schiaffo alla società italiana"

Il segretario del Partito Democratico dell'Umbria: "Continueremo a dare battaglia, dentro e fuori le istituzioni, fin quando i principi del Ddl Zan non saranno affermati nel nostro ordinamento a tutela dei diritti e contro le discriminazioni"

Il Senato blocca l'iter del ddl Zan con il voto favorevole alla 'tagliola' chiesta da Lega e Fratelli d'Italia. Salta così l'esame degli articoli e degli emendamenti, bloccando di fatto il disegno di legge.

“Come ha detto bene il segretario nazionale del Pd Enrico Letta affossare il Ddl Zan è uno schiaffo alla società italiana, per questo mi sento di affermare che oggi si è scritta una delle pagine più brutte di questa legislatura”: parole del segretario regionale del Partito Democratico dell'Umbria, Tommaso Bori.

“Quanti, anche tra le fila del centr sinistra – sottolinea il segretario Dem  - hanno impedito al Paese di compiere un significativo passo in avanti in termini di diritti e di civiltà, dovrebbero vergognarsi per aver tradito le speranze della maggioranza degli italiani. Il voto segreto ha svelato quanto certa politica, al di là delle posizioni di facciata, sia ancora lontana dalla vita reale dei cittadini”.

“Questi  ignobili giochetti di palazzo - conclude -  funzionali solo a sostenere le posizioni più conservatrici e retrograde della società, oggi hanno impedito di fare dell’Italia un Paese più aperto e più giusto. Per questo continueremo a dare battaglia, dentro e fuori le istituzioni, fin quando i principi del Ddl Zan non saranno affermati nel nostro ordinamento a tutela dei diritti e contro le discriminazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ddl Zan, Bori (Pd): "Ignobili giochetti di palazzo, è uno schiaffo alla società italiana"

PerugiaToday è in caricamento