menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria e i dati reali sul Covid, la Regione vara campagna di comunicazione e scrive al Ministro Speranza

Dopo essere stata equiparata per grado di rischio contagio alla Lombardia, notizia che ha fatto il giro dei tutti media nazionali, la regione prepara la nuova strategia salva-immagine dell'Umbria

L'Umbria con neanche 100 contagiati, con report quotidiani dove i positivi sono prossimi allo zero, si trova su tutti i giornali e i telegiornali come regione a rischio, addirittura lo stesso livello della Lombardia, dove il dramma del coronavirus è ancora importante e provoca lutti dolorosi. Tutto questo per il report con calcolo statistico - senza mettere in risalto i numeri, la popolazione residente, lo storico in fatto di contaggi dall'inizio della pandemia - adottato, tra le polemiche, dalla task-force del Ministro Speranza che viene definito fondamentale per monitorare criticità e quindi porre un freno in caso di emergenza alla Fase 2.

L'Umbria come la Lombardia su Covid, la Tesei: "Umbri, scriviamo ovunque che non è vero. Ripristiniamo la verità"

La Presidente Tesei sta portanto avanti azione verità per arginare il grave danno di immagine ed economico creato, senza motivo, ad una delle Regioni più virtuose e più capaci di fronteggiare la pandemia. Due le azioni previste dalla Tesei. La prima: in partenza una campagna di comunicazione a livello nazionale mirata per ribadire quello che abbiamo fatto e il vero grado di sicurezza per gli umbri e i turisti che vorranno venire in Umbria dal prossimi 3 giugno con la riapertura degli spostamenti tra regioni.

La seconda: “Come Regione – ha spiegato la Presidente -, abbiamo scritto al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità per rivedere le modalità con cui viene formulato il giudizio sulla situazione delle regioni. Un giudizio che non può prescindere da tutti i fattori, come il numero di contagi in rapporto agli abitanti, i posti ospedalieri occupati rispetto a quelli disponibili, l’eventuale presenza di focolai”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento