Martedì, 16 Luglio 2024
Politica

Dal Nodo alla Perugia-Ancona, incontro Regione-Anas: "Confronto proficuo"

Tesei e Melasecche incontrano il nuovo amministratore delegato di Anas. Il punto sui lavori

Dal Nodo alla Perugia-Ancona, passando per la Tre Valli Umbre e la Mocaiana-Pietralunga. La Regione Umbria, con la presidente Tesei e l'assessore Melasecche, incontra il nuovo amministratore delegato di Anas, Isi. 

Per Melasecche "Abbiamo avuto un confronto positivo con i vertici dell’Anas per fare un’analisi del quadro complessivo delle criticità, dei nuovi progetti e delle linee di indirizzo della nuova governance dell’Azienda".

Nell'incontro, spiega la nota, "E’ stato fatto un quadro complessivosia delle nuove opere che delle manutenzioni programmate di competenza statale e sono stati esaminati tutti i maggiori progetti che interessano il territorio regionale. Dal Nodo di Perugia alla Tre Valli per l’accesso diretto ed agevole a Spoleto ed al cratere del terremoto, dalla Valfabbrica-Casacastalda per il completamento della Perugia-Ancona alla Mocaiana-Pietralunga per la quale l’incremento abnorme dei prezzi sta comportando un ritardo ma sulla quale è stato rinnovato l’impegno nel trovare comunque una soluzione positiva alla ripresa del cantiere. Sono stati anche esaminati i progetti che abbiamo in comune con le regioni contigue ma che comportano interessi rilevanti per l’Umbria come la E78 ed il raggiungimento del porto di Civitavecchia".

E ancora: "Anche per le residue opere della società Quadrilatero di nostra pertinenza – ha proseguito l’assessore -, cioè lo svincolo di Scopoli e la variante Sud di Foligno il cui costo complessivo supera oggi, con l’aumento dei costi di costruzione i 50 milioni,  è stato osservato che entrambe sono state riavviate a soluzione e la cui progettazione sarà pronta entro la prossima primavera per procedere poi con le fasi autorizzative prima della cantierizzazione”.

Secondo l'assessore Melasecche “Altra direttrice che vedrà un impegno rilevante è la Flaminia nella tratta Spoleto-Terni con numerosi progetti di riqualificazione. Quanto alle manutenzioni – spiega Melasecche - prosegue intensamente il programma avviato negli ultimi anni che vede l’Anas fortemente impegnata nelle varie tipologie di interventi, dal consolidamento dei viadotti, alla sostituzione delle barriere spartitraffico brevettate che garantiscono la massima sicurezza, alla manutenzione dei muri laterali di sostegno, alla rigenerazione dei sottofondi che assicurano una lunga durata alle bitumazioni, interventi tutti che ridurranno notevolmente per gli anni successivi la frequenza dei cantieri al termine di questo ciclo particolarmente intenso".  

Nei prossimi giorni, conclude l'assessore, "saranno presentati i risultati fin qui conseguiti che hanno riportato la E45 e le principali direttrici umbre a standard qualitativi autostradali grazie agli interventi del 2020 e 2021 ed il programma che sta per partire per l’anno in corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Nodo alla Perugia-Ancona, incontro Regione-Anas: "Confronto proficuo"
PerugiaToday è in caricamento